aggiornato il 03/03/2013 alle 9:35 da

Spara col fucile al cane randagio, denunciato

fuciliPUTIGNANO – Un 70enne di Putignano domenica scorsa è stato sorpreso dai carabinieri mentre sparava con un fucile ad altezza d’uomo in direzione della strada provinciale 237 che collega Putignano a Castellana Grotte. L’uomo si trovava nella sua proprietà ed esplodeva diversi colpi d’arma da fuoco che avrebbero potuto colpire accidentamente un automobilista in transito. I militari si sono immediatamente diretti verso la proprietà privata che costeggiava la strada provinciale. L’uomo, visti i carabinieri, è rientrato in casa dove ha riposto il fucile. I carabinieri hanno eseguito un controllo e trovato nella casa del 70enne due fucili da caccia e munizioni. L’uomo ha mostrato la sua licenza di porto d’armi ma è comunque stato denunciato a piede libero per esplosioni pericolose e omessa custodia delle armi che sono state subito ritirate assieme alle munizioni, in attesa che la Prefettura decida sulla richiesta di revoca del permesso. 
Il 70enne si è giustificato dicendo che stava sparando contro un cane randagio che già in passato aveva aggredito i suoi gatti. Non era la prima volta che l’uomo tentava di uccidere col suo fucile i randagi: in passato ale forze dell’ordine erano stati segnalati i comportamenti dell’uomo che d’abitudine sparava ccontro i cani. Questa volta però è stato colto sul fatto dai carabinieri e denunciato. Per fortuna i proiettili vaganti non hanno colpito né il cane né gli ignari automobilisti di passaggio sulla vicina strada provinciale.

© Riproduzione riservata 03 Marzo 2013