aggiornato il 10/05/2013 alle 17:00 da

Scoperti a rubare l’auto, inseguiti e arrestati

Arresto

PUTIGNANO – E’ di due ladri d’auto fermati e un terzo ricercato il bilancio della movimentata notte tra giovedì e venerdì, che ha visto impegnati i carabinieri di Putignano e i colleghi di Conversano. A finire ai domiciliari due conversanesi, un 30enne già noto alle forze dell’ordine e un 19enne incensurato, che sono stati colti in flagrante mentre tentavano di rubare un’auto nei pressi della caserma dei carabinieri. A scoprire i “topi” d’auto, che avevano raggiunto Putignano a bordo di una Innocenti rubata a Conversano e che avevano già asportato gli effetti personali dall’interno di un altro veicolo, è stato il proprietario della Fiat Uno parcheggiata nei pressi della caserma, che i tre avevano appena rubato. Ne è nato un inseguimento con il primo, R.B., il 30enne censurato, arrestato subito dopo, e il secondo, un il 19enne incensurato, fermato a Conversano, dove, nel frattempo, si era liberato della Innocenti rubata qualche ora prima, poi restituita al legittimo proprietario. Il terzo ladro, invece, è riuscito a svanire nel nulla dandosi alla fuga a piedi, ma sulle sue tracce sono già i carabinieri di Putignano unitamente a quelli di Conversano. I due malviventi fermati sono stati giudicati per direttissima venerdì mattina e rimessi in libertà. Vista la “tenuità del danno” (il basso valore della Fiat rubata), il giudice ha deciso di rimetterli in libertà.

© Riproduzione riservata 10 Maggio 2013