aggiornato il 30/08/2011 alle 9:48 da

Scambio sedi, il Miur è a favore

PUTIGNANO – camarda_presideIl rappresentante del Miur (Ministero Istruzione Università Regionale), dott. Murgolo, ha appoggiato la proposta avanzata omai più di un anno fa dalla dirigente del I Circolo Didattico Liliana Camarda di scambio di sede fra le classi elementari e quelle dell’alberghiero. Il parere favorevole del rappresentante del Ministero in tema di istruzione regionale è arrivato durante la conferenza di servizi convocata dalla dirigente Camarda e che si è svolta, dopo una prima convocazione andata deserta, martedì 23 agosto presso la sede scolastica in via Roma. Era presente alla conferenza di servizi anche l’assessore comunale alla pubblica istruzione Giuseppe Genco che a nome dell’amministrazione comunale ha dato la disponibilità del Comune anche a rinunciare al canone di locazione che l’ente provinciale versa per l’occupazione dell’immobile in via Cavalieri di Malta da parte delle classi dell’Alberghiero. In realtà per il?Comune si tratterebbe solo di una rinuncia minima in quanto il canone versato alla Fondazione Leopardi per l’uso del “palazzo Logroscino” a favore della scuola elementare è di poco inferiore al canone percepito dalla provincia. L’ultima parola spetta però all’ente provinciale ed ancora una volta l’assessore competente, Stefano Diperna, ha mancato l’appuntamento. I presenti hanno quindi deciso di notificare il verbale della riunione direttamente in Provincia chiedendo all’assessore di convocare un incontro, secondo le proprie disponibilità, entro e non oltre il 10 settembre considerando che il 12 inizia la scuola. “Vorremmo iniziare l’anno scolastico con una chiarezza di intenti, – spiega la dirigente Camarda – ovviamente non ci sono più i tempi per un eventuale trasloco ma lo si potrebbe effettuare nella pausa natalizia”. Era assente alla conferenza di servizi anche il dirigente dell’Ipsaart nonostante fosse stato invitato a partecipare come parte interessata alla questione. Il problema principale che si presenta al definitivo trasloco è però di tipo giuridico essendo necessario una modifica dei contratti in essere fra gli enti. Per la dott.ssa Camarda “spetta a Comune e Provincia trovare lostrumento giuridico più appropriato ma se ci fosse la volontà politica ogni ostacolo sarebbe superabile”. La dirigente rilancia con una proposta che potrebbe suonare provocatoria: trasferire le sedi pur lasciando invariati i contratti vigenti e quindi gli impegni assunti e gli importi di spesa. La Camarda ricorda infine l’interesse degli utenti che dovrebbe essere prioritario per gli enti interessati. Non è un mistero che il I Circolo Didattico abbia subito un drastico calo delle iscrizioni con conseguenti tagli alle classi e con docenti perdenti posto. Per la dirigente la prima responsabilità del calo va ricercata proprio in una sede (il palazzo di vetro) lontana dall’area di influenza della Minzele.?Equilibrio che invece sarebbe ristabilito se le classi elementari fossero trasferite in via Cavalieri di Malta, a due passi dalla scuola media Parini che, secondo le ultime novità in tema di istruzione e bilancio, fra un anno sarà accorpata al I Circolo.?Stesso destino sull’accorpamento seguirà il II Circolo Didattico De Gasperi con la scuola media S. da Putignano.

 

© Riproduzione riservata 30 Agosto 2011