aggiornato il 20/09/2011 alle 18:19 da

“A me il palco, please”: il musical dei ragazzi

PUTIGNANO – A_me_il_palco_pleaseNel settembre del 2008 i ragazzi del corso di recitazione della Scuola di Danza Olimpia Pascale debuttavano a teatro nello spettacolo “Attore a chi?”, di e con Gianluca Ferrato. In questi tre anni il gruppo ha continuato a formarsi e studiare, così venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre, va in scena, presso il Teatro Cinema di Alberobello, “A me il palco, please!”. Il musical dei ragazzi vede la regia di Gianluca Ferrato, coadiuvato dall’aiuto Gabriele Colferai. Le coreografie sono di Olimpia Pascale. In questi giorni di intense prove, abbiamo incontrato l’insegnante e regista che ci ha svelato qualcosa del musical. “Questo spettacolo musicale è un po’ la storia di questo gruppo di ragazzi, che vive in un’ideale accademia d’arte e partecipa ad un concorso che eleggerà la prima scuola nazionale d’arte – spiega Ferrato che aggiunge – dentro ci sono gli amori, le caratterialità di questi ragazzi, i loro rapporti con i genitori. E’ uno spaccato di quanto complesso sia il mestiere di crescere. E’ uno spettacolo di semplicità, che però coniuga un verbo di sostanza. I ragazzi si stanno buttando dentro questa storia come fosse lo spettacolo della loro vita. In piccolo, come i ragazzi del Valle, coltivano un sogno che è un po’ il capire cosa vuol dire fare questo mestiere”. E Ferrato di strada sotto le suole ne ha messa. Tra il 1981 e il 1983 “è fra gli allievi prescelti dalla Scuola del Piccolo Teatro di Milano, diretta da Giorgio Strehler”. Trent’anni di carriera che sono anche nella scelta di un giovane aiuto regista. “Gabriele Colferai è un po’ la mediazione tra me e loro. È un ragazzo che ha studiato a Roma, ora è mio assistente ma anche coprotagonista in AznaMour, scritto da Paolo Modugno (è il lavoro che vede al momento impegnato Ferrato, ndr). È un esempio di ragazzo che ha cominciato studiando e si è conquistato il palco. In questo c’è anche il senso di un passaggio di consegne”. Di insolito c’è la location dello spettacolo, il Teatro Cinema di Alberobello, sito in via Ungaretti 26/A. È ancora Ferrato a spiegare: “migriamo non per volontà, ma perché la Sala Margherita ci ha chiesto cifre paradossali. Uno a malincuore è costretto a migrare, questo è uno spettacolo di valore dove i ragazzi cantano, ballano, recitano”.

Abbiamo detto qualcosa, il resto lo lasciamo ai 15 che saliranno sul palco. Loro sono: Rita Binetti, Angelo Curci, Claudia Mangini, Marco Curci, Mara Lippolis, Verdiano Cassone, Alessia Greganti, Roberto Marraffa, Martina Colaprico, Dominic Muolo, Alice Valenza, Davide De Tomaso, Rosselia Maggipinto, Matteo Di Venere, Luciana Stagno, più Gabriele Colferai e uno sorpresa finale.

Il sipario è alle 20,45, il biglietto ha un costo di 10 euro. Per informazioni è possibile rivolgersi presso la Scuola di Danza sita in via IV Novembre, 9.

© Riproduzione riservata 20 Settembre 2011