aggiornato il 11/11/2011 alle 19:44 da

Don Battista socio onorario del Rotary

PUTIGNANO – rotary_don_battista_socio_onorarioIl 3 novembre scorso don Battista Romanazzi è stato protagonista al Rotary Club di Putignano. Dapprima egli, presso il Grand Hotel La Chiusa di Chietri, ha officiato per i soci del Club una messa di suffragio per tutti i rotariani defunti, accompagnato dal magistrale coro di San Pietro. Quindi ha benedetto ed inaugurato la nuova sede-ufficio-segreteria del Rotary, sempre presso La Chiusa di Chietri. Successivamente l’arciprete di Putignano è stato nominato socio onorario del Rotary. Il preside Pietro Gonnella, presidente del Club, dopo aver ricordato che “il titolo di socio onorario va attribuito soltanto a chi abbia reso un servizio meritorio nel perseguimento degli ideali del Rotary e che tale titolo è il più alto riconoscimento che un club possa conferire e che come tale va dato solo in casi eccezionali”, ha annunciato ai numerosi convenuti che don Battista rappresenta meritatamente il caso eccezionale per essere stato da sempre il padre spirituale di questa meritoria associazione di servizio. Gli ha quindi appuntato sul petto il prestigioso distintivo della ruota, simbolo universale del Rotary. Don Battista, visibilmente emozionato e commosso, ha ringraziato per tanta attenzione il Club di Putignano, esaltando di esso lo stile sobrio, la finezza e la delicatezza delle riunioni, lo scopo altamente umanitario e nobile del servire il prossimo e la comunità entro cui insiste, l’ufficialità e l’orgoglio delle cerimonie. Ha ricordato con piacere come proprio il Rotary di Putignano, alcuni anni fa, con un impegno economico non indifferente, abbia restaurato la facciata della Chiesa Madre di San Pietro, oggi bianca nella sua originale pietra, che si era annerita per gli agenti atmosferici.

© Riproduzione riservata 11 Novembre 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento