aggiornato il 21/11/2011 alle 12:00 da

Parole da bere, Palmisano parla di prostituzione e dominazioni maschili

PUTIGNANO – Palmisano_al_Sepik_Mariantonietta_Pugliese_Leonardo_Palmisano_e_Domenico_MaggipintoVenerdì 18 novembre, per il quarto appuntamento di “Parole da bere”, ospite del centro culturale Sepik e dell’associazione SediMentAzione è stato il sociologo ed etnografo Leonardo Palmisano. L’autore ha presentato il libro inchiesta “La città del sesso”, edito con Caratterimobili, saldamente ancorato al quinto posto delle classifiche nazionali. L’appuntamento con gli autori e le case editrici pugliesi si è quindi arricchito di un tassello importante. Parlare della prostituzione barese, farlo attraverso le testimonianze dirette dei 55 protagonisti che Palmisano ha incontrato nel lavoro condotto sul campo, è servito a sfatare falsi miti e a ricollocare i luoghi comuni di una problematica abusata e mai contestualizzata. Molte le domande che il pubblico presente ha rivolto all’autore. Si è quindi parlato delle donne di strada, del tragico scippo della loro dignità in patria, dell’impossibilità di un riscatto a breve e lungo termine. L’epopea di nigeriane, rumene, brasiliane e venezuelane ha un percorso comune. Contrazione di un debito, iniziazione alla prostituzione, violenze ripetute che annullano ogni possibilità di rivalsa. Pur nelle diverse condizioni di vita – è infatti non paragonabile la prostituzione di strada a quella delle escort – l’inchiesta abbraccia i toni umani di un disagio, che ha il volto delle donne e la forza bruta dei maschi, dominatori indiscussi della mercificazione del sesso. E proprio a questi, siano clienti o “papponi”, è dedicata la seconda parte del libro, amara riflessione sociologica che tutto mette in gioco, dalla mafia alla politica, passando per gli affari e lo status quo. Palmisano ha anche annunciato che è in prossima uscita il secondo instant book di CaratteriMobili, “Dopo di Lui. Cosa sarà l’Italia dopo Silvio Berlusconi?”. Un viaggio etnografico nel quale l’autore interpella un centinaio di italiani e italiane, e li chiama a formulare una risposta. Il libro sarà disponibile in libreria dal 28 novembre. Sabato 26 novembre, il centro culturale Sepik in via Mazzini 12 a Putignano, ospita in “Parole da bere” Claudio Santovito e il suo “Tempo da dimenticare”, Sentieri Meridiani Edizioni. Inizio ore 19,30. 

© Riproduzione riservata 21 Novembre 2011