aggiornato il 13/01/2012 alle 14:43 da

Il libro di cucina e vita dello chef Pino Lavarra

PUTIGNANO – Una serata all’insegna del gusto e della raffinatezza quella di ieri, che ha unito la sapiente esperienza in ambito culinario, alla fantasia, e all’estro artistico di un maestro come Pino Lavarra. Il tutto si è svolto nella romantica e intima cornice del ristorante “Taverna” di Stefano Lavarra, fratello dello chef. Dopo un breve aperitivo di benvenuto, gli ospiti sono stati accolti in sala, dove è avvenuta la presentazione del libro “Pino Lavarra e Palazzo Sasso” seguita da un breve excursus sulla vita e le esperienze del pluristellato chef Pino Lavarra che nel 2002 ha ricevuto la prima stella alla carriera e dopo appena due anni la seconda. Inoltre per accrescere il suo bagaglio di esperienze ha deciso di approfondire le sue conoscenze sulla cucina fusion, che unisce la tradizione italiana alle tipicità esotiche. È partito quindi per la Malesia, dove, per un anno, ha studiato le spezie esotiche. Tornato in Italia si è fermato sulla Costiera Amalfitana, luogo da cui prende ispirazione per le sue ricette, e ha iniziato la sua carriera di chef a Palazzo Sasso. Il libro perciò, più che un semplice ricettario, è l’opera che fa da cornice alla vita dello chef e che racconta la storia dei luoghi, delle persone e delle avventure da cui il maestro Pino attinge l’ispirazione per creare i suoi piatti. Putignano è il suo paese nativo, e proprio per questo motivo ha deciso di presentarsi al pubblico con l’uscita del libro partendo proprio dal suo paese, il paese del Carnevale e della farinella, e ha deciso di onorare la tradizione pugliese creando un menù degustazione inedito, apposta per la serata, con piatti che rispecchiano l’allegria e la vivacità dei putignanesi e che, allo stesso tempo, si rifanno alla cucina tradizionale pugliese. È così che nasce un primo come i ravioli ripieni con stufato di pomodori di Torre Canne,sgombro, olive alla calce e sugo di fave bianche o un dessert che ricorda il Carnevale: cartellata sbriciolata con cremoso al cioccolato bianco e basilico, jel al lime e salsa ai fichi secchi.

DSC02965DSC02963

© Riproduzione riservata 13 Gennaio 2012