aggiornato il 24/05/2012 alle 8:25 da

Secondo Slow Food Day a Putignano

PUTIGNANO – img0876Slow Food rinnova anche quest’anno l’appuntamento nelle piazze italiane: il 26 maggio si festeggerà il secondo Slow Food Day.
Dopo il successo della passata edizione, che celebrava l’agricoltura di prossimità, stavolta i riflettori saranno puntati sui cambiamenti climatici e la green economy: un ideale proseguimento delle riflessioni iniziate lo scorso anno. Oggi il sistema agroalimentare dominante è tra le prime cause di inquinamento ambientale: si calcola che in Europa l’intero ciclo produzione-trasformazione-distribuzione-consumo-smaltimento dei rifiuti sia responsabile di un terzo delle emissioni di gas serra.

Con le nostre scelte, per esempio prediligendo cibo locale e di stagione, possiamo incidere molto sul futuro del pianeta.

«Durante lo Slow Food Day racconteremo le nostre proposte e distribuiremo gratuitamente Fulmini e polpette, una piccola guida alle buone pratiche per seguire una dieta amica del clima, gustosa ed economicamente interessante!» spiega Roberto Burdese, presidente di Slow Food Italia «Abbiamo scelto il tema cibo e clima anche perché, a pochi giorni dalla Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile che si terrà a Rio de Janeiro dal 20 al 22 giugno, ci pare importante contribuire alla sensibilizzazione dei cittadini su un problema tanto urgente».

Il cibo è al centro delle azioni da intraprendere per un futuro migliore: accanto alla tutela della biodiversità, al mantenimento degli ecosistemi e alla lotta ai cambiamenti climatici, le discussioni di Rio verteranno sullo sviluppo agricolo sostenibile, sul ciclo acqua-cibo-energia e sulla sicurezza alimentare, temi su cui Slow Food è impegnata da sempre, con campagne internazionali e numerosi progetti educativi. La filosofia di Slow Food e di Terra Madre, affermata a livello internazionale, rappresenta uno degli elementi portanti di un’economia che lega lo sviluppo delle realtà produttive locali alla partecipazione attiva dei co-produttori, contribuendo così alla costruzione di un futuro sostenibile.
Per far conoscere queste tematiche, le Condotte proporranno mercati, degustazioni, incontri con i produttori e laboratori educativi.

La Condotta Slow Food di Alberobello e Valle d’Itria quest’anno vuole festeggiare lo Slow Food Day nella cittadina di Putignano, nella magnifica cornice del Chiostro del Palazzo Municipale. Ecco il programma:

Ore 09.30 – NELL’ORTO C’E’ PIU’ GUSTO

Laboratorio di educazione sensoriale per i bambini

A seguire – ORTO IN CONDOTTA

Presentazione del progetto di Slow Food

Ore 12.30 – L’APERITIVO E’ “CONTADINO”

Con i prodotti dei soci produttori delle Comunità del Cibo e dei Presidi Slow Food del territorio.

Ore 16.00 – OBIETTIVO SLOW

Presentazione di una Mostra fotografica sui temi cari a Slow Food. Premiazione della foto vincente il relativo concorso fotografico

Ore 18.30 – TRA CAPO E COLLO

Laboratorio di degustazione sensoriale dedicato al Capocollo di Martina Franca (Presidio Slow Food).

Per tutta la giornata saranno presenti nel Chiostro del Palazzo Municipale, piccoli stand espositivi di soci produttori, delle Comunità del Cibo e dei Presidi Slow Food del territorio.

© Riproduzione riservata 24 Maggio 2012