aggiornato il 18/02/2013 alle 9:00 da

Carri, Deni Bianco vince ancora

PUTIGNANO – E’ il gruppo del maestro Deni Bianco con il carro “Il casanova”, il vincitore del concorso ufficiale dei carri della 619a edizione del carnevale di Putignano.
Di seguito la classifica finale:
1° Il Casanova – Gruppo Bianco
2° Lo sceicco bianco – Gruppo Mastrangelo
3° La città delle donne – Gruppo Loperfido
4° Satyricon – Gruppo Decataldo
5° Amarcord – Gruppo Impedovo
6° La strada – Gruppo Nardelli-Mezzapesa-Galluzzi
7° La dolce vita – Gruppo Giotta.

Fra le maschere di carattere, il primo premio è stato assegnato all’opera “Rivoluzione di una natura in evoluzione” del putignanese Marino Guarnieri.

Primo fra i gruppi mascherati “I clowns” della Compagnia Stabile di Alberobello.


Di seguito il comunicato stampa diffuso dalla Fondazione Carnevale:

Le strade di Putignano sono ancora gremite di gruppi mascherati, curiosi e turisti che stanno ballando a ritmo di musica per festeggiare l’ultimo, tardivo, giorno di carnevale. Domenica, infatti, c’è stato l’ultimo corso mascherato, inizialmente previsto per martedì grasso e rimandato ad oggi a causa di un’allerta meteo.

Come da tradizione, al termine dell’ultima sfilata dei giganti di carta si è svolta  la premiazione per assegnare il premio al miglior carro di questa 619esima edizione del Carnevale di Putignano, uno dei carnevali più longevi d’Europa e riconosciuto “patrimonio d’Italia per la tradizione” dal Ministero del Turismo. 

Quest’anno tra i sette carri allegorici, tutti dedicati al maestro del cinema Federico Fellini, ha trionfato “Il Casanova” del gruppo Deni Bianco. Al secondo posto si è classificato “Lo sceicco bianco” del gruppo Mastrangelo, seguito dal gruppo del maestro cartapestaio Loperfido con “La città delle donne”.

Quarto posto per “Satyricon” del gruppo De Cataldo, mentre al quinto posto troviamo il carro dedicato ad “Amarcord” del gruppo Impedovo. Sesta posizione conquistata da “La strada” del gruppo Nardelli. Chiude la classifica di questa 619esima edizione il gruppo Giotta con “La dolce vita”.

Due le giurie che hanno decretato la classifica finale: una popolare composta da 50 giurati diversi per ognuna delle tre sfilate domenicali e scelti tra gli spettatori non residenti a Putignano; una tecnica, formata da 5 esperti scelti e nominati dalla Commissione Giuria. La giuria tecnica ha espresso un giudizio, con motivazione annessa, sui diversi indicatori: colore, cartapesta, innovazione, satira/allegoria, impatto scenico/coreografia, movimenti. La giuria popolare ha espresso, invece, un voto da 1 a 10 per ogni carro.

Oltre ai primi tre classificati fra i carri allegorici, questa sera sono stati premiati anche i gruppi mascherati e le maschere di carattere.

“Rivoluzione di una natura in evoluzione” del gruppo Guarnieri si è classificato al primo posto fra le maschere di carattere, seguito da “I Monti…di Venere” di Ruben Pistabelli e “Il venditore di p…alloncini (ovvero Il grande ritorno) di Pignataro, Braia, Livecchi, Cappellano e Basile.

Quarto posto per De Filippis e Cristiantelli con “E io pago, e io pago”, quinto il gruppo Pantaleo con “Bidibi Bodibi Boo, la cartapesta non c’è più”.

Fra i gruppi mascherati sul gradino più alto del podio è salita la Compagnia Stabile di Alberobello con “Clowns”, seguita dall’Ist. Comprensivo Stefano da Putignano – De Gasperi con “Happy Feat”. Medaglia di bronzo per la Fondazione la Zizzania con il gruppo mascherato ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie ed intitolato “Regina di cuori”.

premiazioneDeniBianco_con_il_trofeoCasanova_01LoSceiccoBiancoLaCittaDelleDonne

© Riproduzione riservata 18 Febbraio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento