aggiornato il 25/02/2014 alle 19:16 da

Chetimangioggi? Presentato il libro di Antonietta Galella

PUTIGNANO – Chetimangioggi? Presentato sabato 22 febbraio nella Galleria Spazio Bianco, nel centro storico di Putignano, un diario di cucina che coniuga le tradizioni pugliesi con i sapori lucani. Un pubblico attento e curioso di scoprire tutte le novità del nuovo libro ha riempito la splendida location allestita anche con una mostra fotografica. A presenziare la serata culinaria e culturale anche le istituzioni della cittadina pugliese, dal vice sindaco Angelini, all’assessore Saverio Campanella; presenti anche i consiglieri Ubaldo Genco e Domenico Giannandrea.
Il libro, scritto da Antonietta Galella, autrice lucana e pugliese d’adozione per aver sposato un putignanese, con una grande passione per la cucina, è stato presentato dal giornalista Cosimo LaManna che ha introdotto uno dei temi del diario di cucina: il cibo come convivialità e connubio. Una interpretazione sociale e antropologica, quella svolta dall’autrice, che ha voluto sottolineare quanto le tradizioni gastronomiche meridionali siano forti e incise nella memoria. Il libro infatti celebra i ricordi legati ai momenti di convivialità. E quanto il titolo stesso del libro “Chetimangioggi” rappresenti un modo di essere di un popolo, oltre che un modo di dire. In altre parole, un saluto che stabilisce veri e propri rapporti di reciprocità.
Nel corso della prima presentazione ufficiale, si è anche illustrata la struttura del diario di cucina e la sua composizione; molte le rubriche e anche le ricette proposte. Tutto presentato con un linguaggio giornalistico moderno e accattivante.
Anche qui il binomio interregionale è rispettato.
In una serata riservata alla cultura e alla cucina, tante le sorprese che hanno fatto da sfondo alla presentazione del libro, come la mostra fotografica lanciata dall’associazione culturale Spazio Bianco. E per finire anche assaggi di gastronomia: preparati dall’autrice per far “gustare” meglio le pagine del libro.

Chetimangioggi? presenta tante ricette realizzate con ingredienti d’un tempo, molte ben rappresentate con immagini fotografiche. Inedite anche le rubriche con taglio da rotocalco, da cui attingere preziosi suggerimenti per realizzare una cena che sorprenda gli ospiti di turno, e non solo. Un vademecum sull’uso delle spezie, un elenco di sfizioserie da brunch e buffet e anche un intero menu per far fronte alle situazioni più disparate. Antipasti, primi e secondi piatti e per finire una lista di dessert, tutti rigorosamente costruiti con ingredienti della tradizione culinaria lucana e pugliese. Una fusione davvero inedita che offre un supporto anche ai non adepti della cucina. Ognuno sarà in grado di realizzare i piatti narrati e descritti. Tuttavia non mancano spunti provenienti da altre regioni per varcare i confini e condividere altri gusti e tendenze gastronomiche. La tradizione sposa l’innovazione. Un libro che racconta le ricette per celebrare i ricordi. Un vero e proprio viaggio nel tempo, negli odori e nei sapori.

present4present12

© Riproduzione riservata 25 Febbraio 2014