aggiornato il 16/03/2014 alle 23:44 da

Elezioni, sarà sfida Angelini-Giannandrea

angelini seggio 1giannandrea seggio 1PUTIGNANO –

Aggiornamento: Dopo una lunga notte di scrutinio è ormai definita la vittoria di Domenico Giannandrea alle primarie del centro-destra. Giannandrea, il più giovane candidato sindaco in lizza, ha vinto con 2309 voti. Vito Valentini ha ottenuto 1817 voti; Gianni Nardone 1660 voti; Pietro Polignano 356 voti.

 

Ore 1:00 – E’ Dino Angelini (Sel) il candidato sindaco della coalizione di centro-sinistra. Si è da poco concluso lo scrutinio che ha decretato la sua vittoria alle primarie con 1940 voti sui 3892 voti totali. Il candidato del Pd, Piero Console si è fermato a 1545 voti. In coda Antonello Romanazzi con 332 voti. 27 le schede bianche e 48 le nulle. Mistero su 29 voti mancanti rispetto al conteggio totale delle firme dei votanti: è possibile che 29 persone abbiano firmato e ritirato la scheda senza poi imbucarla?

In casa centro-destra al momento sono state scrutinate circa 2400 schede sulle 6229 totali. Sembra ormai profilarsi la vittoria di Domenico Giannandrea che al momento conta 915 voti; seguono Gianni Nardone con 695, Vito Valentini con 687e Pietro Polignano con circa 100 voti.

 

In foto Angelini e Giannandrea, con le rispettive mogli, all’uscita del seggio delle primarie

 

© Riproduzione riservata 16 Marzo 2014