aggiornato il 27/05/2011 alle 14:16 da

Case vicino al cimitero e Cittadella all’Autodromo

PUTIGNANO – IMG-0479Si è svolta lunedì pomeriggio l’assemblea cittadina convocata per fare luce sul Programma Integrato di Rigenerazione Urbana che intende cambiare il volto della zona dell’ex Autodromo con la realizzazione della Cittadella e dell’area attorno al cimitero dove al posto dei capannoni dei carri sorgeranno palazzi, nuova viabilità e verde attrezzato. Presenti al tavolo dei relatori il sindaco De Miccolis, l’assessore all’Urbanistica Nicola Recchia, il vice sindaco Dino Angelini, il dirigente ing. Mario?Cappiello e l’arch. Michele Sgobba, consulente del Comune individuato con bando pubblico, che ha redatto il programma da candidare al finanziamento regionale. Sgobba ha ricordato che il?Comune ha già ottenuto grazie all’Aria Vasta un finanziamento pari a 1milione e 150mila euro per la realizzazione di due hangar e della viabilità sull’area comunale da destinare alla Cittadella del carnevale. Il progetto della Cittadella del valore di 6milioni e 125 mila euro potrà però completarsi solo grazie ad altri finanziamenti. Per questa ragione il Comune intende candidarsi al bando dalla Regione attraverso il PIRU (Piano di rigenerazione urbana) che mette sul piatto altri 2milioni di euro che servirebbero alla realizzazioni di altri due hangar. Altri fondi, per completare l’opera arrivando a 7 hangar totali, saranno recuperati grazie al coinvolgimento dei privati. I 16 m3 di cubatura dei capannoni presenti vicino al cimitero  (da abbattere) saranno occupati da palazzi destinati all’edilizia convenzionata (circa 60 appartamenti) attraverso la vendita, con bando pubblico, dei suoli comunali da dividere in più lotti o in unico blocco. In questo modo – hanno illustrato i rappresentanti dell’amministrazione comunale – si otterrebbero più benefici: riqualificare la zona vicino al cimitero e quella attorno all’ex Autodromo oggi in stato di degrado; trovare i fondi per avviare la costruzione della Cittadella del Carnevale; rispondere all’esigenza della cittadinanza di abitazioni a costo contenuto. Il coinvolgimento dei privati nell’operazione è considerata premiante ai fini dell’ottenimento del finanziamento. Il primo problema è però nei tempi: il progetto esecutivo dell’opera dovrà essere approvato in Consiglio Comunale e candidato al bando entro il 6 luglio. Entriamo ora nel dettaglio del progetto presentato lunedì all’assemblea cittadina. Nell’area vicino al cimitero il piano (vedi mappa 1) prevede dopo la demolizione dei capannoni per la realizzazione di parcheggi, pista ciclabile, nuova viabilità, verde attrezzato ed edilizia convenzionata. Nell’area ex Autodromo invece il progetto (vedi mappa 2) prevede la realizzazione di 7 hangar, parcheggi, anfiteatro per spettacoli all’aperto, museo del carnevale e strutture per servizi ed attività commerciali oltre al recupero dell’auditorium. Solo i 7 hangar sarebbero però coperti dal finanziamento con l’aggiunta dei fondi privati ricavati dalla vendita dei suoli, il resto è solo un “libro dei sogni” da realizzarsi in data imprecisata e condizionata da due variabili: soldi e volontà futura.

© Riproduzione riservata 27 Maggio 2011