aggiornato il 11/08/2011 alle 14:52 da

Centro sinistra: “Strumentale la polemica dell’opposizione sul consiglio”

PUTIGNANO – IMG_0394Si è celebrato ieri sera il consiglio comunale saltato venerdì 5 agosto a causa della mancanza del numero legale. Il consiglio, riconvocato ieri con una procedura “straordinaria d’urgenza”, quindi con un preavviso di appena 24 ore, rispetto ai 5 giorni previsti per la convocazione ordinaria, è stato definito “illeggitimo” dall’opposizione consiliare, che per protesta ha abbandonato l’aula. I consiglieri di minoranza hanno minacciato di rivolgersi alle autorità competenti. Dai banchi della maggioranza è unanime la dichiarazione di considerare “strumentale la polemica dell’opposizione sul consiglio” e di ribattere: “la maggioranza segue solo il loro invito a lavorare”.

Pubblichiamo di seguito la dichiarazione delle forze politiche della maggioranza di centro sinistra di Putignano.

A seguito di quanto accaduto ieri pomeriggio durante il consiglio comunale di Putignano che si è svolto con i banchi presieduti dai consiglieri dell’opposizione vacanti, riteniamo opportuno esprimere la posizione dei rappresentanti politici della maggioranza per chiarire oltremodo la legittimità della vicenda.

“E’ evidente che i consiglieri di opposizione intendono cavalcare un’onda di mera speculazione comunicativa visto il loro atteggiamento nelle ultime due sedute.

Lo scorso 5 agosto la seduta del Consiglio comunale non era stata celebrata, causa reali disguidi di alcuni esponenti della maggioranza che sono giunti all’appello con alcuni minuti di ritardo. In quell’occasione l’opposizione poteva, con la presenza in aula, garantire il numero legale per effettuare il Consiglio Comunale  tutelando in questa maniera gli interessi dei cittadini, invece ha voluto  trascinare la vicenda in una  esasperata esibizione verbale che oltre ad aver incrementato le cronache politiche locali ha lasciato ben poco ai cittadini. A pochi giorni di distanza i consiglieri del centro-destra hanno deliberatamente proseguito in questo atteggiamento provocatorio, prima cercando di far nuovamente annullare la seduta riconvocata e successivamente abbandonando l’aula non prima di aver rilasciato però “nuove” dichiarazioni su una presunta illegittimità della convocazione.

Detto questo è opportuno chiarire ai cittadini che la convocazione del Consiglio Comunale era più che legittima vista l’urgenza dei provvedimenti che interessavano alcune procedure riguardanti i cittadini stessi,  quali la regolamentazione della installazione dei pannelli fotovoltaici nel centro storico ed altri urgenti provvedimenti urbanistici. La maggioranza nella seduta di ieri ha solo dato attuazione a provvedimenti ed   impegni a favore dei cittadini.

Ulteriore dettaglio che fa di tutta questa vicenda una strumentale trovata estiva dell’opposizione è che i  provvedimenti approvati in consiglio comunale erano stati esaminati ed approvati nelle commissioni consiliari regolarmente svoltesi con la loro stessa partecipazione, alcuni alla unanimità altri a larga maggioranza e comunque senza nessun voto contrario.

Siamo certi pertanto di poter dire  che ancora una volta, anche in questa occasione si può vedere chi come il Centro Sinistra lavora per risolvere i problemi dei nostri concittadini e chi come gli esponenti del Centro Destra si attardano in discussioni sterili e dannose per l’intera collettività putignanese.

 

Putignano 11/8/2011

Partiti Centro-sinistra Putignano

PD-Sel-Psi-Putignano Cresce

© Riproduzione riservata 11 Agosto 2011