aggiornato il 29/10/2011 alle 14:02 da

I socialisti dettano l’agenda: il palazzetto dello sport

PUTIGNANO – Conferenza_stampa_Socialisti_gioved_27_ottobre_2011Si è svolta nella tarda mattinata di giovedì 27 ottobre la conferenza stampa dei socialisti di Putignano presso la sede di via Bengasi sul tema scottante della necessità di un palazzetto dello sport nella nostra cittadina. Presenti all’evento il Segretario del partito Franco Sportelli, il Consigliere Comunale Giuseppe Laera, l’assessore Gianni Campanella e il Presidente del Consiglio della Regione Puglia Onofrio Introna. Dopo una breve introduzione sul tema da parte del segretario Sportelli, il consigliere Laera e l’assessore Campanella hanno sottolineato l’importanza di questo palazzetto per la città ricordando che le associazioni sportive a Putignano sono numerosissime e che hanno raggiunto livelli di vertice nel panorama nazionale (Sport Five, C.S.G e Uisp pallamano addirittura in serie A). “Vogliamo essere vicini ai nostri cittadini – dice Laera – e quindi vogliamo portare in consiglio comunale e in maggioranza questo problema sperando di poter trovare la giusta via”. “Il progetto è molto complesso – aggiunge Campanella – bisogna valutare tutti gli aspetti e in maniera principale quello economico che deve tener conto del patto di stabilità. Magari si potrebbe provare anche con i privati”. Chiediamo come mai questo progetto sarà portato in Consiglio Comunale solo adesso e non in passato considerando che era già presente nel programma dell’attuale amministrazione. Laera ci risponde dicendo che “in maggioranza hanno avuto anche altre questioni da risolvere e per la sua complessità il progetto di un palazzetto deve essere affrontato con molta calma soprattutto in tempo di crisi”. Il Presidente Introna interviene a favore di questo progetto e ricorda un altro problema che in passato ha preso a cuore presso il nostro comune: il problema idrogeologico presso la zona industriale. “Bisogna sollecitare a non mollare mai – dice Introna – a non assuefarsi ai tempi morti della burocrazia e a mettere in sicurezza non solo la zona industriale per la sua importanza economica ma tutto il territorio di Putignano”.


 

© Riproduzione riservata 29 Ottobre 2011