aggiornato il 03/12/2012 alle 14:37 da

Gianfrante: ‘E ora primarie di collegio’

IMG_7112PUTIGNANO – Riceviamo e pubblichiamo dal Comitato Putignano per Bersani:

Bersani 65% di consensi, ed adesso “primarie di collegio”.

La cittadina di Putignano supera il trend nazionale: Pierluigi Bersani conquista 484consensi, pari al 65,6% delle preferenze, rispetto ai 254 voti ottenuti dal sindaco di Firenze Matteo Renzi (34,4%). Dallo spoglio delle schede si registrano 739 voti validi6 schede nulle2 schede bianche.

Innanzitutto un plauso ai quasi mille cittadini del primo turno ed ai 739 che anche nel secondo turno con la loro presenza hanno dimostrato che la speranza di un’Italia migliore esiste nell’animo dei cittadini ed è qualcosa che bisogna cavalcare per far si che la politica nobile torni a governare la nostra nazione.

Dopo aver ancora ringraziato i volontari che hanno permesso un voto regolare formando un seggio preciso e puntuale che ha permesso ai cittadini di votare, facendo rispettare le regole delle primarie, vediamo di stilare una analisi obiettiva del voto.

Vere vincitrici di queste Primarie sono state le Primarie stesse, democrazia a disposizione dei cittadini, che devono continuare ad essere la stretta connessione tra politici e cittadini e che già ci si aspetta caro Gianluigi Bersani, che vengano indette per scegliere i candidati dei collegi, qualunque sia la legge elettorale che verrà partorita da questo anomalo Parlamento (e Senato) ancora schiavo dei voti del centro destra, che non dimentichiamo ha ancora la maggioranza nei due rami.

E poi, a livello locale, pur felici dell’ottimo risultato complessivo, non possiamo non accorgerci che tanti elettori hanno votato Vendola nel primo turno e Renzi nel secondo, fornendoci un segnale inequivocabile, “Bersani è ok, ma rinnovatevi”. Io credo che da questo segnale bisogna ripartire, il Pd è in crescita, ma la gente chiede con il suo voto di rinnovare i ranghi, e questo deve diventare il prossimo obiettivo.

Battaglia vinta, ma adesso bisogna concentrarsi per vincere le Politiche e mandare il centrosinistra a governare e da oggi si lotta per avere primarie di collegio e mandare personalità del territorio a rappresentarci a Roma, niente più deleghe in bianco e liste bloccate, altrimenti potremmo anche decidere di stare a casa, democrazia e partecipazione devono continuare ad essere il nostro filo conduttore.

Forza Bersani, forza Pd, cambiamo l’Italia, non si può andare avanti così.

Leo Gianfrate Presidente Comitato Putignano per Bersani.

© Riproduzione riservata 03 Dicembre 2012