aggiornato il 25/01/2016 alle 15:53 da

Lo Sport Five fa soffrire il Rutigliano, ko con onore

giuseppe chiarollaPUTIGNANO – Perde 2-1 e scivola al terzultimo posto in classifica lo Sport Five di mister Nico Mastrogiacomo. Sabato scorso, infatti, è arrivata la quarta sconfitta consecutiva, questa volta in casa, contro l’Azetium Rutigliano che vola al secondo posto. Ma nonostante gli zero punti raccolti, i tifosi hanno un motivo in più per sostenere i rossoblu: c’è il gioco, c’è la grinta e c’è soprattutto una forma fisica ritrovata dopo le poco convincenti prestazioni dell’ultimo mese.Lo Sport Five parte col quintetto formato da Piccinni in porta, Mezzapesa, Donvito, Fanizzi e Romanazzi. E’ proprio quest’ultimo che dopo soli quattro minuti impensierisce il portiere avversario con un gran tiro dalla distanza. Tuttavia chi va in vantaggio, dopo due minuti, sono gli ospiti: al 6′ è 0-1. I padroni di casa non ci stanno assolutamente e con Donvito vanno vicinissimi al pareggio. Pareggio che non si fa attendere a lungo: è Manelli che dopo una grande giocata è freddissimo dinanzi al portiere del Rutigliano: 1-1 al 9′. Passano sessanta secondi e ancora Manelli sfiora la rete. Questa volta è attento l’estremo difensore ospite. Poi sarà la volta di Piccinni che salva per due volte il parziale.Al 17′ il match perde il suo protagonista fino a quel momento: Manelli subisce fallo e reagisce ingenuamente, per l’arbitro è rosso: lo Sport Five si ritrova a giocare in 4 per una manciata di minuti. Il primo tempo termina in parità ed equilibrio nonostante un clima che si fa rovente proprio dopo il cartellino mostrato al laterale rossoblu. Inizia il secondo tempo e gli ospiti sono già in vantaggio. Disattenzione dei ragazzi dello Sport Five che concedono l’1-2. Di lì in avanti sarà dominio rossoblu con non poche ripartenze pericolosissime del Rutigliano. Piccinni attento e, lì in avanti, padroni di casa troppo spreconi. Non ci saranno altri gol, il match termina 1-2 ma, per un commovente Sport Five, ci sarà un caloroso applauso a fine partita. “Abbiamo commesso degli errori ma non meritavamo la sconfitta, siamo stati sempre in partita e abbiamo creato parecchie difficoltà. Tutti hanno dimostrato carattere e chiarezza di gioco e mentalità. Tra l’altro il Rutigliano non si aspettava di soffrire a Putignano e perciò si sono fatti grandi cercando di spaventare i ragazzi, eravamo preparati anche su questo. Credo che loro siano una buona squadra ma oggi noi lo siamo stati di più tenendo conto che la differenza di età e fisica oggi non era poca. Abbiamo giocato con un’intensità elevatissima per 65 minuti e con una lista di infortunati impressionante”. Commenta così, al termine del match, mister Mastrogiacomo che pare togliersi anche un sassolino dalla scarpa. “Oggi per noi potrebbe voler dire ricominciare. Sono deluso e arrabbiato ma carico per quello che possiamo diventare. Io sono sempre dalla parte degli arbitri ma adesso sinceramente hanno stancato. Ci vedono piccoli e diventiamo il cuscino per tutti. E’ una tendenza che dovrebbe cambiare, ma sono sicuro non cambierà mai.”

© Riproduzione riservata 25 Gennaio 2016