aggiornato il 27/05/2011 alle 14:23 da

Nadir, nuoto e sensibilizzazione

PUTIGNANO – consegna_defibrillatoreNel week end di sabato 21 e somenica 22 maggio si è svolto a Putignano, presso il centro sportivo Nadir, il 4° Trofeo Supermaster di Nuoto per amatori. L’evento è andato oltre le aspettative dell’organizzazione e tutto lo staff laborioso del Nadir non ha deluso le aspettative dei partecipanti a quello che si è confermato essere uno dei Trofei più interessanti del Circuito Super Master FIN.

Numeri da record per la Società Nadir: 698 è stato il numero degli iscritti, numero nettamente superiore rispetto a quello dello scorso anno (circa 550 atleti).

La società Gestione Polivalente Modugno ha vinto il Trofeo (con un ottimo punteggio di 84.927,77) è si è riconfermata campione per il terzo anno di fila; secondo posto per la Nadir di Putignano che conquista un grandioso risultato, seguita a poche lunghezze dalla ASD San Mauro Nuoto di Napoli.

Tra i trofei di nuoto master svolti in Italia, il 4° Trofeo Nadir si piazza tra le prime posizioni per numero di atleti partecipanti.

Nella giornata del sabato si sono svolte le gare sulle distanze più lunghe con un gran riscontro di iscritti (48 atleti nei 1500 metri Stile Libero e 88 atleti negli 800 Stile libero); sempre sabato il programma è stato completato da altre gare più brevi: 200 farfalla, 200 misti, 400 misti e 200 stile. Domenica invece spazio ai velocisti per le gare sprint sulle distanze dei 50 metri nei quattro stili oltre ai 100 stile, 200 dorso, 200 rana e 100 misti.

Al 4° Trofeo Nadir di Putignano c’è stato anche spazio per la solidarietà: lo stand di “Quelli che…il nuoto lo amano” era presente per la vendita delle cuffiette blu il cui ricavato va in beneficenza alla Onlus “Giorgio Castelli” fondata dalla famiglia Castelli a seguito del tragico incidente accaduto al figlio Giorgio, calciatore dilettante di 16 anni, scomparso cinque anni fa a causa di un arresto cardiaco su un campo da calcio. La Fondazione Onlus si impegna realizzando corsi di rianimazione con l’utilizzo del defibrillatore portando avanti inoltre una campagna di sensibilizzazione sul delicato argomento della prevenzione della salute degli sportivi, spesso e purtroppo sottovalutato dagli atleti stessi. L’iniziativa ha reso possibile l’acquisto di un defibrillatore che è stato donato dalla sig.ra Castelli in persona alla Società Nadir e consegnato al Presidente Massimo Vinella in occasione delle premiazioni delle gare della domenica mattina. “Sperando che non debba mai servire, doniamo questo defibrillatore alla Società Nadir. Il nostro impegno è finalizzato a far si che ciò che è capitato a mio figlio Giorgio, non capiti mai più a nessun atleta” ha dichiarato la sig.ra Castelli durante la cerimonia di consegna.
Fonte: Swim4life.it

© Riproduzione riservata 27 Maggio 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento