aggiornato il 19/11/2011 alle 11:47 da

CSG a Regalbuto alla ricerca dei tre punti

PUTIGNANO – CSG_PutignanoIl quintetto di mister Napolitano è alla ricerca dei tre punti nell’ottava giornata del campionato di A2 di calcio a 5. Di fronte al CSG Putignano, sodalizio barese al terzo campionato consecutivo nella seconda serie nazionale, c’è il Regalbuto, squadra nelle posizioni di vertice del girone B (ore 16). Per la formazione del presidente Mimmo De Luca quella in Sicilia può essere l’occasione per cogliere un successo, risultato che manca dal quarto turno in seguito alla vittoriosa trasferta a Poggiomarino contro il fanalino di coda Orange Passion. Dopo la discreta prova interna contro il Fasano, capitan Juninho e soci sono chiamati all’ennesima prova d’orgoglio contro un avversario non certo di secondo piano che, tra l’altro, tra le mura amiche ha conquistato sette punti vincendo contro le altre pugliesi Modugno (6-2) e Fasano (4-1), pareggiando con Napoli (3-3) e perdendo solo contro la corazzata CanottieriLazio.

Sempre in attesa del brasiliano João, ancora in attesa del transfer dalla propria Federazione, mister Napolitano potrà contare su tutti gli altri effettivi, compresi Ricardo Braga e Leandro Pereira. Proprio quest’ultimo dichiara, mentre è in viaggio per la lunga e faticosa trasferta siciliana: “Sarà sicuramente un sfida tosta. Regalbuto è una squadra difficile da incontrare perciò servirà il massimo impegno da parte di tutti per portare a casa un successo. Io mi sento bene ma, ovviamente, non sono ancora al massimo della forma. Spero di poter rendere al meglio quanto prima per poter risollevare la nostra situazione”.

Ancora più determinate le parole del direttore sportivo Beppe Quarato: “I ragazzi stanno tutti bene. Stiamo andando a Regalbuto in pulmann e sappiamo quanto sia pesante viaggiare per arrivare fino alla grande isola. Però stanno tutti bene e sono ben motivati. Mi auguro che quello contro il Fasano rimanga un episodio. Adesso, però, dai giocatori mi aspetto una maggiore cattiveria agonistica perché è necessario muovere la classifica”.

Foto Rosy Balena.

© Riproduzione riservata 19 Novembre 2011