aggiornato il 21/11/2011 alle 10:49 da

CSG sconfitto di misura a Regalbuto, il buon gioco non basta

PUTIGNANO – csg_putignano_Lucas_JuninhoBuon gioco, ma non è sufficiente alla vittoria. I ragazzi di mister Napolitano, in crescita, recriminano per l’esito della gara. Questo il bilancio dell’ottava giornata del campionato di serie A2 che ha visto il CSG Putignano schierarsi contro il forte Regalbuto. Al termine della faticosa trasferta in Sicilia il sodalizio del presidente Mimmo De Luca non porta a casa nemmeno un punto. Ci sono segnali di crescita, questo è indubbio, però la classifica del girone B vede ancora i putignanesi in penultima posizione e, alla luce di quanto prodotto fino ad ora, non si può essere contenti. Con il totale recupero di alcuni giocatori, al momento non ancora al top della forma, il quintetto di mister Corrado Napolitano potrà, anche assistito dalla fortuna, risalire la china.

Da Regalbuto il CSG torna con la convinzione di essere migliorata sotto il profilo realizzativo – dopo le quattro reti messe a segno contro il Fasano ne sono giunte altre due – e di poter giocare alla pari anche contro squadre di rango superiore. Però, nonostante i buoni propositi e le note di merito, i rossoblu maturano lo stesso risultato della scorsa stagione cedendo di misura ai siciliani. Sulla gara, comunque, c’è tanto da recriminare da parte del CSG visti alcuni episodi che hanno condizionato il risultato finale.

Parte bene il Putignano che rompe subito gli equilibri con il goal di Tiago (4′). Gli estremi difensori dimostrano la loro bravura, il pressing del Regalbuto mette in difficoltà i rossoblu e Soso fa buona guardia su Santin, Gomes e Dalle Molle con quest’ultimo che, però, al 11′ va a segno con un tiro dalla distanza.

Nella seconda frazione i locali sono determinati e si portando avanti con un fendente di Santin (8′). Il CSG reagisce con impeto e il portiere Erba è costretto agli straordinari. Nulla può, però, al 12′ sulla conclusione di Juninho. I biancoazzurri di casa ci mettono la grinta e riescono a conquistare, in maniera molto dubbia, un prezioso fallo: è il sesto, quindi scatta il tiro libero che gli arbitri fanno battere per ben due volte, la seconda è ben sfruttata da Dalle Molle che, così, trova il colpo da tre punti punendo oltremodo il CSG.

REGALBUTO – CSG PUTIGNANO 3-2 (1-1 p.t.)

REGALBUTO: Leotta, Campagna, Milio, Erba, Chiavetta, Insinga, Santin, Sanfilippo Alessandro, Emer, Gomes, Dalle Molle, Naselli All. Giampaolo

CSG PUTIGNANO: Soso, Juninho, Braga, Pereira, Lucas Da Silva, Milani, Tiago Moreira, Giotta D., Romanazzi, Gianfrate, Di Foggia, Gadaleto. All. Napolitano

ARBITRI: Spalla di Forlì e Burattoni di Lugo di Romagna. Crono: Brischetto di Acireale

RETI: p.t. 3?09 Tiago (P), 10?36 Dalle Molle (R); s.t. 7?44 Santin (R), 11?34 Juninho (CP), 18?47 Dalle Molle (R)

AMMONITI: Milani (P), Emer (R), Juninho (P) e Tiago (P) 

8ª GIORNATA: Fasano-Palestrina 2-6, CanottieriLazio-Potenza 6-5, Regalbuto-CSG Putignano 3-2, Modugno-Acireale 5-4, Napoli Ma.Ma.-Genzano 1-6, Orange Passion-Frosinone 2-2, Scafati-Napoli 2-1.

CLASSIFICA: Genzano 24; CanottieriLazio 21, Modugno, Regalbuto 14; Palestrina, Scafati, Potenza 12; Acireale 10; Fasano, Napoli Ma.Ma. 9; Napoli, Frosinone 7; CSG Putignano 4, Orange 1.

PROSSIMO TURNO: Acireale-Orange Passion, Frosinone-CanottieriLazio, CSG Putignano-Scafati, Genzano-Fasano, Palestrina-Regalbuto, Potenza-Napoli Ma.Ma., Napoli-Modugno.

© Riproduzione riservata 21 Novembre 2011