aggiornato il 19/03/2012 alle 15:45 da

Pallamano, Atellana batte Uisp

PUTIGNANO – Ci si aspettava la partita ad alta tensione come da programma, ma non la sorte ambigua che ha toccato i rossoblu. Iniziamo dalla prima sezione di gioco, che già dimostra dei turbamenti sull’andamento della partita. Anzi per un attimo sembra si vada sotto con un 7-6 al 10’ in favore della squadra di casa, mentre il Putignano è con un uomo in meno, per due minuti di espulsione su Santoro. Ma Fanizza bravissimo a driblare gli avversari, seguito da Maggiolini e infine da Loiacono, riportano i frangenti in loro favore con un 7-9, durante il primo quarto d’ora di gioco. Poi le cose inziano a prendere una brutta piega: un cartellino rosso diretto su Maggiolini, lo toglie definitivamente dal coro. L’Atellana ha così il tempo di riportare in pareggio l’assetto di gara 13-13. I giocatori del Putignano rispondono, Nebbia riesce a parare Sall Mbaye, che cerca lo scontro sulla velocità, poi Fanizza segna, ma il gol gli viene annullato per un time-out chiamato poco prima. A 54 secondi dalla fine del primo tempo si è sotto di due punti, se non fosse che Loiacono e Cofano riportano la parità a 18-18. Loiacono gioca bene, è il mattatore di questo match, con 12 gol: è su di lui che si sposta il gioco, quando i centrali sono marcati strettamente: l’ala mancina risponde al meglio. Ripartito il secondo tempo Nebbia para il rigore del campione dell’Atellana numero 10, ma è sempre Sall Mbaye che segnerà 3 gol, mentre la squadra di Putignano gioca di nuovo con un uomo in meno, in questo caso Fanizza, fuori 2 minuti. Poi entra Adone, che fa un ottimo gioco trovando gli spazi, se non per segnare, almeno per fare ottimo gioco di squadra e passare al totalizzatore Loiacono, che riuscirà a fare il sorpasso con un altro gol e andare a 19-20. Poi un gol di Achille e una parata di Nebbia e si va in pareggio 21-21. Ma sembra non basti: l’Atellana sfrutta bene i passivo e ha tempo di portare avanti attacchi lunghi ed estenuanti, mentre il Putignano inizia a cedere, complici un paio di errori, che la squadra non legge positivamente. Poi l’Atellana cerca l’allungo, lo trova su tre punti di vantaggio, dopo un rigore di Sall Mbaye a 3 minuti dalla fine. Un ultimo gol di Loiacono riporta il distacco a 33-31, ma il tempo si mette a correre per la squadra pugliese e il trentaquattresimo punto di Corrado fa valere la vittoria sulla squadra di casa, finchè il fischio di fine non ne stabilisce la fine.
Cofano_placcato_da_Sall_Mbaye_in_aria_di_tiroFranscesco_Loiacono_segna_sul_portiere_avversario_Michele_CristofaroMaggiolini_durante_un_contrasto

© Riproduzione riservata 19 Marzo 2012