aggiornato il 29/10/2014 alle 16:14 da

Rutigliano ricorda i caduti in guerra

caduti in guerra-rutiglianoRUTIGLIANO – Martedì 4 Novembre, giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate, il sindaco Romagno invita i cittadini a ricordare i caduti che hanno permesso di realizzare gli ideali di Unità e libertà, e a ringraziare le Forze Armate per il costante impegno a difesa dei principi del vivere civile, partecipando alle celebrazioni che inizieranno alle ore 9 in Piazza Violante, in cui ci sarà il raduno delle Autorità Civili, Militari e Religiose, delle scolaresche, associazioni, cittadini e della Banda “Città di Rutigliano”; il corteo partirà alle ore 9.30, e dopo una sosta in Piazza XX Settembre per depositare una corona d’alloro al Monumento ai Caduti Rutiglianesi in Guerra, al Cimitero Comunale alle ore 10.30, seguirà la celebrazione della messa e per concludere, la deposizione di una corona d’alloro al Sacrario dei Caduti Rutiglianesi in Guerra.
“La guerra contro l’Austria-Ungheria che, sotto l’alta guida di S.M. il Re Duce Supremo, l’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta”. Questo il bollettino della vittoria diramato alle ore 12, dal generale Armando Diaz. A questa notizia di prima mattina il popolo invase le strade, donne e operai chiesero e ottennero un giorno di vacanza per poter festeggiare sino alla mattina successiva. Questa è la gioia che dobbiamo festeggiare e condividere, senza però dimenticare di onorare i sacrifici dei circa 689.000 morti e i 1.050.000 mutilati e feriti che hanno reso possibile questa vittoria. “I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano disceso con orgogliosa sicurezza”.

© Riproduzione riservata 29 Ottobre 2014