aggiornato il 12/05/2014 alle 7:34 da

Su auto rubata carica di refurtiva sfuggirono ai carabinieri. Arrestati

carabinieri-gazzella-1RUTIGLIANO – Intercettati in piena notte dai carabinieri della Stazione di Rutigliano a bordo di una “Y10” rubata carica di refurtiva hanno innescato un pericoloso inseguimento per le vie del centro storico dove i due malfattori sono andati ad impattare contro un muro dileguandosi per le vie adiacenti. Per questo motivo un 27enne e un 24enne di Rutigliano, già noti alle Forze dell’Ordine, sono finiti in manette in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica per concorso in furto aggravato e resistenza a P.U..
I due la notte dello scorso 27 marzo dopo aver rubato una utilitaria in via San Francesco, si sono portati presso un negozio di articoli per la casa in quella stessa via dove, previa effrazione della saracinesca, hanno rubato bagno schiuma, saponi, flaconi di detergenti per un valore di 2mila euro caricandoli nel mezzo. Intercettati dai Carabinieri  mentre stavano percorrendo contromano una via del centro si davano alla fuga nonostante l’alt intimatogli. Ne nasceva un inseguimento fra il dedalo di viuzze del centro che si concludeva con lo schianto dell’auto dei fuggitivi contro un muro perimetrale di un’abitazione. A quel punto i malfattori, abbandonato il mezzo, si dileguavano a piedi. Nell’auto i militari hanno trovato e recuperato l’intera refurtiva appena asportata che è stata restituita unitamente all’utilitaria agli aventi diritto. La successiva attività investigativa ha consentito di identificare i due e di raccogliere sul loro conto numerosi elementi di responsabilità che hanno permesso all’A.G. di emettere il provvedimento restrittivo eseguito  dai Carabinieri. Tratti in arresto i due sono stati associati presso la casa circondariale di Bari.

© Riproduzione riservata 12 Maggio 2014