aggiornato il 16/04/2013 alle 9:53 da

Appalto rifiuti, il Movimento 5 Stelle chiede di sospendere l’aggiudicazione

cassonettiCONVERSANO – Il Movimento 5 Stelle di Conversano, alla luce delle documentazioni evidenziate dal comitato Riprendiamoci il Futuro, chiede all’amministrazione comunale di sospendere cautelativamente ogni azione relativa al nuovo contratto per la gestione dei rifiuti porta a porta, attualmente in corso di definizione con la ditta Lombardi Ecologia srl. Il M5S ritiene che la verifica dei requisiti relativi alla “regolarità contributiva” della ditta sia un fatto di evidenza ed interesse pubblico e non “un fatto privato e interno alla stessa ditta”. Si tratta di un pubblico appalto per il quale saranno impiegati, nei prossimi 9 anni, 30 milioni di euro, ovviamente prelevati dalle tasse dei cittadini di Conversano. Il M5S resta in fiduciosa attesa che codesta amministrazione attivi immediatamente azioni di riscontro sulla correttezza delle argomentazioni evidenziate dal suddetto comitato e quindi agisca conseguentemente a tutela della collettività che essa rappresenta. A fronte di ciò il Movimento 5 Stelle di Conversano, nel rispetto del Decreto legislativo 12 aprile 2006 n.163, valuterà l’opportunità di inoltrare giusta comunicazione all’AVCP – Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture nonché a tutti gli organi interessati.

© Riproduzione riservata 16 Aprile 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web