aggiornato il 06/05/2013 alle 12:19 da

Romani, bagno di folla per l’inaugurazione del comitato

MONOPOLI – Straordinaria partecipazione dei monopolitani all’inaugurazione del Comitato Elettorale di Emilio Romani in via Roma 134. La gente è rimasta ore in fila per ascoltare il candidato sindaco che con grande umiltà e senso di responsabilità ha ripercorso quanto fatto nei primi cinque anni con l’amministrazione uscente – infrastrutture, pianificazione territoriale, cultura, tutela della persona – lanciando un messaggio preciso ai suoi competitor “ negli ultimi 20 giorni della campagna elettorale bisognerà alzare l’asticella del confronto. Dovremo parlare di azioni concrete per la città. Noi abbiamo dato un’impronta chiara e siamo convinti di dover continuare a lavorare su questa strada.  Sfiderei chiunque a contestare un’amministrazione che ha creato agevolazioni fiscali a chi ne ha bisogno, – sottolinea Romani – che ha aperto una mensa sociale, che ha garantito il trasporto a chi non se lo poteva permettere, che ha cercato di far capire che attraverso la tutela delle fasce deboli è possibile creare un sfida di cultura molto più ampia. Mi hanno insegnato che la politica è servizio, è usare il potere per aiutare soprattutto coloro che ne hanno bisogno e mai come in questo momento l’esercito di persone bisognose cresce”  Il Candidato Sindaco non ha risparmiato un passaggio anche contro “ chi sostiene che una volta eletto bloccherà ad esempio la demolizione della Cementeria per trasformarla in un’opera della tecnologia industriale, vanificando gli sforzi fatti per abbattere un ‘ecomostro che costituisce un’offesa alla dignità delle persone ancor prima della loro salute. Io credo – prosegue Romani – che su queste differenze si smarcherà la campagna elettorale tra chi con una coalizione coesa ha detto cosa vuole fare perché ha già iniziato a farlo e chi invece ha come primo punto del programma abbattere il Sindaco Romani. Non credo si possa fare un programma di governo abbattendo qualcuno. Ecco perché sentiamo il peso non solo di vincere la competizione elettorale  ma di stravincere contro chi non utilizza un atteggiamento corretto nei confronti dei cittadini. Qui non c’è da eleggere un sindaco per voi – afferma con forza Romani – qui c’è da governare il futuro dei nostri figli e cercare di garantire uno stato di benessere che in questa città bisogna far crescere”. Non sono mancati riferimenti agli altri candidati sindaco –  Io non credo che questa sia una città che abbia bisogno di essere curata. Monopoli e i Monopolitani non sono malati. Se qualcuno pensa di entrare nel consiglio comunale e confondendolo con una corsia di ospedale si sbaglia. Come non  basta andare in bicicletta. E certamente non basta “essere in collegamento con il governo promettendo di togliere l’Imu. Io penso, invece, che la serietà e l’originalità stia nel mettere la propria faccia davanti ai cittadini cosi com’è.  Questa credo che sia la vera mission di chi decide che al netto delle passeggiate in bicicletta,  delle cure, e delle promesse di  posti di lavoro, sa quanta fatica si fa ogni giorno ascoltando i cittadini e cercando di capire come aiutarli per alleviare le loro sofferenze” Tre le direzioni strategiche del programma di governo: Politiche a sostegno delle case e delle famiglie; Sviluppo economico, semplificazione burocratica e trasparenza, Lavoro e Occupazione Giovanile. “Chiedo alla mia coalizione un grande sforzo di responsabilità e  consapevolezza perché non si vince da soli. Serve una squadra di uomini e di donne capaci di aiutare il Sindaco nel portare a compimento una proposta di governo. Credo nello spirito di squadra. Qui c’è una società civile che ha sposato un’amministrazione che ha dimostrato di fare della partecipazione un elemento attivo del processo politico. Non abbiamo chiesto consigli ai nostri cittadini ogni 5 anni ma lo abbiamo chiesto quasi ogni giorno magari qualche volta sbagliando e qualche volta non ascoltando ma lo abbiamo fatto. E questa – conclude Romani – credo sia la più grande dimostrazione di una campagna elettorale in cui io ci sono, mi chiamo Emilio Romani ,sono Sindaco della Città e intendo rimanerci.”

inaugurazione_comitato_1inaugurazione_comitato_2inaugurazione_comitato_3inaugurazione_comitato_4inaugurazione_comitato_6emilio_romani_copyinaugurazione_comitato_5

© Riproduzione riservata 06 Maggio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *
Nome
Email *
Sito web