aggiornato il 23/05/2013 alle 10:19 da

D’Onghia, idee per la zootecnia

IMG-20130522-WA0000NOCI – La zootecnia a 360° al centro degli incontri sostenuti dal candidato del centrodestra Paolo D’Onghia. Il tema trattato dal candidato al consiglio comunale Paolo D’Onghia del movimento civico “Modello Noci”, a sostegno del candidato sindaco Stanislao Morea, durante gli incontri organizzati dalle famiglie Fasanelli/Laera, nella serata di martedì 21 maggio, e Notarnicola Giangiuseppe/D’Onghia Anna, nella serata di mercoledì 22 maggio, ha interessato in particolar modo la salvaguardia e la tutela del territorio rurale. Gli imprenditori agricoli locali ne sono, già da tempo, custodi, giacché risiedono stabilmente con le proprie famiglie nelle aziende agricole di cui sono proprietari e conduttori allo stesso tempo. Notevole importanza è stata riservata alle possibilità di sviluppo economico e occupazionale delle aziende agricole.
Passando attraverso la creazione di sistemi di aggregazione tra le stesse, quali la costituzione di Organizzazioni di Produttori, riconosciute dalla Regione Puglia e l’individuazione e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari locali acquisendo per i medesimi i possibili riconoscimenti Ministeriali e Comunitari. nonché la tutela previa costituzione di Consorzi di tutela, atti questi ultimi a garantire il rispetto delle regole imposte nei disciplinari di produzione di ogni singolo prodotto agroalimentare, ma anche di strutturare e gestire quotidianamente un adeguato piano di marketing.  
Un progetto così ambizioso riveste notevole importanza in quanto crea un effetto di trascinamento che parte dalle singole aziende agricole locali e interessa anche le aziende agroalimentari locali, i commercianti, i rivenditori, il commercio elettronico “E-commerce” e soprattutto i consumatori finali che possono fregiarsi di acquistare e consumare prodotti agroalimentari di sicura provenienza e di particolare tipicità.
Curiosa e innovativa invece è stata la richiesta avanzata, da più di un imprenditore, e in questo caso parliamo di giovani imprenditori agricoli, che hanno dato continuità all’attività dei propri genitori creando così un ricambio generazionale, di dotare il territorio rurale di un’adeguata copertura della rete internet, ma anche di sistemi di videosorveglianza. A fine incontro, gli astanti hanno considerato la candidatura di Paolo D’Onghia di notevole rilievo per il settore agricolo e agroalimentare viste le sue competenze tecniche in materia e la passione che trasmette nell’esporre le sue idee di sviluppo.

© Riproduzione riservata 23 Maggio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web