aggiornato il 24/09/2010 alle 7:46 da

Suor Rita Manzari prende i voti

TURI – Un lungo weekend di preghiera ha accompagnato la Professione Temporanea di Suor Rita Manzari: i festeggiamenti dedicati alla novizia hanno avuto inizio giovedì sera, con la celebrazione della Santa Messa presieduta da don Gaetano Luca, arciprete e parroco di Polignano a Mare, seguita da un’adorazione eucaristica presieduta da don Nicola D’Onghia e animata dai giovani dell’Azione Cattolica e da Suor Liana con il gruppo GAM (Gioventù Ardente Mariana) di Noci; venerdì sera, invece, la Celebrazione Eucaristica presieduta da don Nicola D’Onghia si è conclusa con una conferenza di testimonianza, introdotta dalla Madre Generale delle Suore Francescane Immacolatine, madre Pasqualina di Donato Savino, con l’intervento di suor Doriana Biasotti, che ha spiegato l’importanza di vivere il Vangelo per chi è chiamato da Dio e diviene messaggero del suo Regno. Emozionante il momento finale con la testimonianza della novizia che ha ripercorso stati d’animo e incertezze vissute al momento della chiamata, fino a celebrare il suo amore incondizionato verso Dio. Le celebrazioni sono proseguite sabato, con la Santa Messa presieduta da don Mimmo Belvito, educatore del seminario regionale di Molfetta: la serata si è quindi conclusa con la recita del rosario meditato, animato dal Gruppo Giovani di Azione Cattolica e da Suor Liana con il gruppo GAM. Ma il momento più atteso e sentito è stato, senz’altro la Celebrazione Eucaristica Solenne tenuta domenica mattina da  don Nicola D’Onghia: accompagnata da amici e parenti, Suor Rita ha vissuto i rituali del taglio dei capelli, della consegna del velo, della lettura della Professione davanti alla Madre Generale e della consegna della Regola e delle Costituzioni delle Suore Francescane Immacolatine, con grande emozione di tutti i partecipanti.

© Riproduzione riservata 24 Settembre 2010