aggiornato il 14/01/2011 alle 9:14 da

La statua di Sant’Antonio di Peppino Scotella

TURI – scotella-statua-santantonio-1Lunedì sera i festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate saranno la giusta occasione per presentare alla cittadinanza e far benedire la statua realizzata da Peppino Scotella e che raffigura proprio il protettore degli animali. Un anno di lavoro per un’opera alta circa 1,70 metri realizzata completamente in cartapesta. “Davvero grazie ai componenti dell’associazione Turesi a Cavallo – è stato il commento dello stesso Scotella – che hanno creduto in un turese per la realizzazione di questa statua. Mi sono dedicato con grande impegno e passione e vorrei ringraziare in maniera particolare Damiano Giannuzzi che ha donato la piccola campana attaccata al bastone di Sant’Antonio, privandosi di un oggetto dal grande valore affettivo”. Il programma della serata prevede il raduno a largo Pozzi per le ore 18, l’accensione del falò alle ore 18.45 contestualmente alla processione che partirà dalla Chiesa Madre e arriverà proprio a largo Pozzi. E durante la processione sarà benedetta la statua che resterà poi esposta in Chiesa Madre tutto l’anno. Alle ore 19.30 don Lino Fanelli e don Felicien benediranno gli animali. Successivamente sarà possibile degustare anche i prodotti tipici locali. “A nome di tutta l’associazione – ha dichiarato il presidente dei Turesi a Cavallo Tonio Palmisano – ringrazio Peppino Scotella per la bellissima statua che ha realizzato. La statua resterà esposta in Chiesa Madre e per questo siamo grati a don Giovanni Amodio che ci ha sempre supportato. Un grazie va anche a don Maurizio Caldararo e don Giovanni Cipriani che negli scorsi anni hanno messo a nostra disposizione la statua in loro possesso. E poi siamo davvero riconoscenti nei confronti dei cittadini e degli sponsor che hanno contribuito in maniera assolutamente volontaria (anche perchè non abbiamo ricevuto alcun tipo di altro sostegno economico per la realizzazione dell’iniziativa). E, infine, vorrei dire grazie a tutti i ragazzi dell’associazione la cui presenza è sempre preziosa. Grazie di cuore a Vito Logrillo, Paolo Loisi, GiuseppeLozupone, Gianvito Palmisano, Lorenzo Palmisano, Sebastiano Ritoli, Vitantonio Spada, Salvatore Mallardi, Antonio Valentini, Matteo Valentini, Angelo Carenza, Rocco Valentini, Giuseppe Antonio Loisi, Oronzo Giannuzzi, Damiano Giannuzzi, Giuseppe Patruno, Domenico Azzillonna, Pietro Daddabbo, Vito Lenato, Gianni Girolamo, Saverio Annese, Pietro Valenzano”.

© Riproduzione riservata 14 Gennaio 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento