aggiornato il 21/07/2011 alle 12:12 da

Maturità 2011: cinque 100 all’Itc

TURI – esamiANNAMARIA__SEBASTIANIFinalmente posati i libri, per i ragazzi che hanno frequentato il 5° anno dell’istituto tecnico commerciale “Sandro Pertini” di Turi, è giunta l’ora dei tanto attesi risultati. Tra tanta trepidazione ed un po’ d’ansia, sabato mattina, sono stati affissi i verdetti per la maturità dell’anno scolastico 2010-2011. Gli esaminati quest’anno erano 84, divisi in cinque classi dalla sezione A alle E. Di questi hanno raggiunto il traguardo del 100/100 di valutazione 5 alunni e di questi soltanto due con lode. I 100 e i 100 e lode sono concentrati in due classi, la sezione A e la D, premiate anche dalla media totale dei voti per classi, che risulta la più alta delle altre: 75,3 per la A e ben 76,69 per la D. Quindi un augurio speciale va ai cinque neo- diplomati con il massimo dei voti che sono: Benito Fanelli (sez. A 100/100 e lode), Giuseppe Gasparro (sez. A 100/100), Elena Innamorato (sez. A 100/100), Giada Mirizzi (sez. D 100/100) e Stefania Pesce (sez. D 100/100 e lode). Osservando i dati relativi alle votazioni conseguite non abbiamo fatto a meno di notare anche la media dei voti per classe e la distribuzione dei 60/100, voto minimo per il superamento dell’esame di maturità. Dal punto di vista della media, la classe più virtuosa risulta essere la sezione D ad indirizzo turistico prog. Iter con 76,69, a seguire poi la A “Perito aziendale e corrispondente in lingue estere” con 75,3, la B “Programmatori Prog. Mercurio” con 73,68, la E “Indirizzo Giuridico Economico Aziendale”con 69,5 ed infine la sez. C che oltre ad avere la media più bassa, è l’unica sezione dell’Istituto con un alunno che non ha superato l’esame. Degli 84 maturati gli ammessi con il voto minimo sono ben 12, il 14% del totale, contro i 100/100 che sono solo il 5,9% dei maturati. Abbiamo confrontato i dati di quest’anno con quelli dell’anno scorso: il dato che ci è sembrato più evidente, è il calo della votazione media dei maturati che è passata da 74,43 del 2010 ad un misero 72,6 di quest’anno. Un calo netto che segue di poco il dato dei 100/100 diminuiti dalle 6 alle 5 unità e delle lodi che sono rimaste invariate (solo 2) rispetto all’anno passato. In compenso, però, ad un aumento del numero di maturandi, (82 rispetto ai 70 del 2010) è corrisposta una diminuzione delle non ammissioni, soltanto un alunno non promosso rispetto ai due dello scorso anno. Dai dati risulta che la sezione A, che quest’anno detiene il record di 100 (ben 3), l’anno scorso diplomava altri due “centisti”, confermandosi la sezione con più cento, ma anche con una maggiore disparità tra i voti bassi e gli alti in quanto, all’alto numero di cento, non corrisponde un altrettanto alta valutazione media 75,3. Nella sezione A, infatti, c’erano ben 5 alunni promossi con 60/100 che rappresenta il record di presenza di valutazioni minime per classe. Confrontando i dati emersi con altri istituti, emerge un dato della votazione media più basso rispetto ad altre scuole, il che dovrebbe spingere i ragazzi che si apprestano il prossimo anno scolastico ad affrontare la prova di maturità, con il massimo impegno: bisogna ricordare l’importanza del voto di diploma per le ammissioni universitarie e per il punteggio nei concorsi pubblici.Tra gli studenti turesi che hanno conseguito la maturità con il massimo dei voti, anche Annamaria Sebastiani (alla quale vanno gli auguri di tutta la famiglia) che si è diplomata presso TCEB/A chimico- biologico “Nicola Chiarulli” di Acquaviva delle Fonti.

© Riproduzione riservata 21 Luglio 2011