aggiornato il 19/06/2012 alle 15:19 da

I primi eventi estivi nel centro storico

cuori_urbani

TURI – Il teatro di strada, l’animazione, musica e comicità. Tutto questo è “Cuori Urbani”, il festival dei centri storici pugliesi curato dal Kismet nell’ambito del PO FESR dedicato alla Valorizzazione del territorio e delle risorse culturali e ambientali attraverso lo spettacolo. Il Teatro Kismet OperA presenta la terza parte del festival “Cuori Urbani” dedicato alla valorizzazione dei beni culturali e dei centri storici della regione. Il progetto si colloca nell’ambito dell’intervento valorizzazione del territorio e delle risorse culturali e ambientali attraverso lo spettacolo e presenta iniziative che si snoderanno nel prossimo triennio. Il consigliere delegato alla Cultura e al Centro Storico Antonio Tateo ha dichiarato: L’estate turese 2012 inizia con alcuni eventi nel nostro splendido centro storico con quattro spettacoli di qualità e indirizzati verso tutte le età. Durante le serate ci sarà la possibilità di degustare i nostri prodotti tipici locali. Desidero ringraziare il Kismet e la Nuova Pro Loco per la consueta collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Turi”.

PRESENTAZIONE
Conosciamo la storia delle città della Puglia? Il loro passato da raccogliere come guida e forza propulsiva del nostro presente? Sappiamo raccontare il nostro passato a beneficio del nostro sentirci una comunità? Possiamo pensare che una comunità possa affrontare il futuro senza una solida consapevolezza del suo passato? L’idea di realizzare un progetto per i centri storici pugliesi nasce da queste domande e ha per obiettivo la valorizzazione di quel patrimonio culturale racchiuso nei centri storici pugliesi. Un patrimonio inteso sia come raccolta di leggende, biografie, ma anche le tradizioni, le famiglie, i cittadini e le vicende significative. Accanto alla storia gli edifici: i luoghi, i palazzi privati e pubblici che sono la rimanenza materiale di questa storia. Tutto questo patrimonio del passato e del presente può essere trasformato in forma teatrale e narrato per diventare motivo di attrazione non solo a vantaggio di un sistema regionale del turismo ma anche per i cittadini, i giovani che di questo passato poco o nulla conoscono. Il racconto può allargarsi alle relazioni e conflitti con le altre comunità, gli innumerevoli incontri e mescolanze fra culture diverse che costituiscono una delle principali ricchezze della nostra regione. La storia ma anche il presente. La tradizione e i nuovi costumi: i riti sacri come quelli profani. Non è però solo la storia che ci interessa, anzi anch’essa ci serve per capire il presente per indagare l’opportunità di dare una forma a una città a paesi che a volte non riescono a esprimere un’identità positiva, che non riescono a confrontarsi e a riflettersi in questa identità.

IL PROGRAMMA

giovedì 21 giugno h 20.00 Piazza Gonnelli – Turi

Gianni Risola/Truki Treck AB Normal E’ uno spettacolo di animazione e in Prima Regionale

AB-Normal Life è un gioco di parole che indica qualcosa ed il suo esatto contrario. “AB” nello specifico sta per l’abbreviazione di Abelardo, il protagonista che con “Normal Life” indica la “normale vita di Abelardo” appunto. Ma Abelardo, fisicamente non è poi così normale. Egli è grande, è grosso, è anche grasso. Ma è tutto questo in un modo così esagerato, sproporzionato, abnorme, che sarà molto più vicino ad un fumetto, esattamente come lo può essere solo un personaggio dei cartoon. Ma non è grande, grosso ed esagerato solo fisicamente, lo è anche la sua vita, per tutte quelle cose che andranno ad accadere nel momento in cui la normal life, la vita normale di Abelardo, quotidiana, di tutti i giorni, quella possibile vita di un cittadino medio, cambierà in abnormal life appunto, cioè in vita esagerata, non comune, magnifica eccitante e pericolosa al tempo stesso.

venerdì 22 giugno h 20.00 Piazza Gonnelli – Turi

Gianni Risola/Otto Panzer

Pirotecnico nel suo approccio con il pubblico che lo ama sin dal primo impatto siano grandi che piccini, Otto è un ottimo e simpaticissimo clown, vestito da direttore di un improbabile e misterioso circo. Presenta numeri di autentica bizzarria coinvolgendo il pubblico nelle sue pazzesche avventure sceniche. Irriverente, sbruffone ma anche dolce ed arrogante, Otto è un clown con senso della scena e della comicità molto spiccate, regala gag da cui traspare una superba capacità ad adattarsi alla piazza e ad improvvisare, trasformando ogni suo spettacolo in un evento unico.

Sabato 23 giugno h 21.00 Piazza Gonnelli – Turi

Orecchiabili/Il nuvolo di Aiscè di Nico Masciullo con Deianira Dragone e Nico Masciullo

Una coppia di inservienti arriva nello spazio scenico per fare le pulizie. I due trovano scenografie, strumenti musicali e il pubblico che attende, approfittando del ritardo degli attori decidono di raccontare , con quegli oggetti, una vecchia storia. Comincia così il racconto del Nuvolo di Aiscè, con i due inservienti narratori che, utilizzando piccoli oggetti e i loro stessi corpi, ci faranno entrare nel loro mondo fantastico dove il crudele Seifì il Nero cercherà con tutti i mezzi di portar via alla dolce Aiscè il suo meraviglioso giardino ma che sarà ostacolato dal coraggioso Nuvolo, figura evanescente innamorata di Aiscè… Il racconto, ricco di imprevisti e momenti di suspance non mancherà di momenti esilaranti e colpi di scena.

Domenica 24 giugno h 21.00 Piazza Gonnelli – Turi

TrukiTreck/JukeBox Uno spettacolo in Prima Nazionale

Jukebox è un cabaret musicale di burattini in cui nanetti con tre palmi d’altezza, metà pupazzi di canzoni indimenticabili versionate con un pizzico di comicità. Pupazzi, cambio di vestiario ed elementi scenografici si succedono creando diversi personaggi al limite del surreale. La testa della marionetta è quella dell’artista che, dietro il piccolo teatrino dà vita ai piccoli cantanti. E’ uno spettacolo per bambini di età compresa tra zero e cent’anni.

© Riproduzione riservata 19 Giugno 2012