aggiornato il 28/08/2013 alle 10:29 da

Sant’Oronzo, una tradizione di successo [foto e video]

PFC 2700TURI – E’ cominciato tutto al mattino. Intorno alle 8.30 di lunedì 26 la Diana pirotecnica ha aperto ufficialmente la “Festa Grande” di Turi. Una festa nuova ma profondamente legata alla tradizione, come voluto dal nuovo comitato presieduto da Fabio Topputi con il sostegno del fratello Giuseppe. Una festa ricca e semplice allo stesso tempo. Una festa che vive di una serie di appuntamenti che, come un orologio svizzero, ne scandiscono ritmi e fasi. Al mattino il Solenne Pontificale officiato da don Giovanni Amodio, a seguire la processione di gala con la partecipazione delle autorità religiose, civili e militari, preceduta dalla tradizionale cavalcata in abiti storici. Nel pomeriggio tanti bambini hanno avuto la possibilità di salire sul carro trionfale, trasportato al cimitero per essere allestito per la sera. Un tragitto bagnato (solo nell’ultimo tratto per fortuna). Prima del lancio del pallone aerostatico, a differenza dello scorso anno (non partì a causa del forte vento) quest’anno è filato tutto liscio, un forte scroscio di pioggia ha fatto temere il peggio. Poi, però, tutto è tornato nella norma e alle 22, puntuale come ogni appuntamento della giornata, il Carro Trionfale è partito dal cimitero alla volta di piazza Silvio Orlandi trainato dalle mule dell’associazione Mule del Carro di Sant’Oronzo del presidente Vito Palmisano. E le immagini sono state trasmesse in diretta dal TgNorba24. E tutti, anche coloro che erano lontani, hanno potuto seguire la Festa Grande. Nella serata di mercoledì 28 il concerto finale. I New Trolls, bloccati da problemi di salute di uno dei due componenti, hanno dato forfait. Al loro posto si esibiranno i Collage.

VIDEO: IL SERVIZIO ANDATO IN ONDA SU TGNORBA 24

© Riproduzione riservata 28 Agosto 2013