aggiornato il 21/09/2010 alle 15:26 da

Fanaki in manette per la quarta volta

TURI – Ancora lui. Nei giorni scorsi il marocchino Ibrahim Fanaki si è reso protagonista di una nuova accesa discussione che lo ha portato a finire dritto in galera. L’episodio è avvenuto nei pressi di un bar di Turi. Non si conoscono i motivi che hanno portato alla discussione, ma è certo che una delle vittime ha chiamato il 112. Sul posto sono sopraggiunti i carabinieri del nucleo radiomobile di Gioia del Colle che hanno tratto in arresto il marocchino. Si tratta della quarta volta che il ragazzo viene arrestato dai carabinieri e del quarto provvedimento di espulsione che gli viene notificato. La prima volta nell’agosto del 2008 quando assieme ad altri tre connazionali, e in preda ai fumi dell’alcol, era finito in manette in seguito ad alcune denunce per schiamazzi notturni. I quattro, ubriachi, si divertivano nello spaventare i passanti e soprattutto le ragazze. Il secondo arresto risale allo scorso gennaio in seguito ad una rissa con alcune ragazze, che era culminata con un lancio di sassi nei confronti dei carabinieri, di un tenente in borghese della guardia di finanza e di un agente della Sicurezza. Il terzo nell’ottobre dello scorso anno quando Fanaki era stato tratto in arresto dai carabinieri di Turi per aver molestato verbalmente due donne e aggredito gli stessi carabinieri.

© Riproduzione riservata 21 Settembre 2010