aggiornato il 24/01/2011 alle 21:31 da

Maltratta moglie e figli, 46enne incensurato in manette

carabinieri-esteroTURI – Non voleva che la figlia tredicenne andasse a trovare una sua amica e per questo si è scatenata la furia insensata di un 46enne incensurato di Turi che, dapprima ha maltrattato la ragazzina, ingiuriandola per strada e poi, recatosi presso la propria abitazione, ha aggredito moglie e figlio maggiorenne, intervenuto in soccorso della madre, dopo averli minacciati con un coltello da cucina.

I Carabinieri della locale Stazione, attivati dalla minore recatasi in caserma per chiedere aiuto, sono tempestivamente intervenuti ed hanno bloccato l’aggressore davanti l’abitazione, mentre moglie e due figli, di cui uno in tenera età, si erano barricati in casa.
Nel prosieguo delle indagini si è appreso che anche in passato, in più circostanze, l’uomo si era reso protagonista di comportamenti simili nei confronti della moglie.
Tratto in arresto, l’esagitato, associato presso la casa circondariale di Bari, dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e porto abusivo di coltello. La donna e il figlio maggiore, medicati presso il pronto soccorso dell’ospedale di Putignano, se la caveranno in alcuni giorni.

© Riproduzione riservata 24 Gennaio 2011