aggiornato il 18/05/2013 alle 13:27 da

L’elicottero della Polizia mette in fuga i ladri

elicottero-polizia2TURI – In tanti, lunedì sera e nelle ore successive, si sono chiesti la ragione del volo di un elicottero nei cieli di Turi. Due passaggi intervallati da una pausa di circa 15 minuti. E tanta curiosità. Erano circa le 22 quando il rumore dell’elica ha catturato l’attenzione di tantissimi concittadini che hanno cominciato a chiedersi di che elicottero si trattasse e quale fosse il motivo di quel doppio passaggio. A porsi le stesse domande anche tanti cittadini di Putignano, Castellana, Noci, Casamassima, Adelfia e degli altri comuni fino a Bari. Si trattava di un elicottero della Polizia di Stato che si era alzato in seguito all’allarme scattato da alcuni mezzi delle Ferrovie Sud Est che malviventi stavano cercando di rubare. Il tutto sarebbe cominciato intorno alle 21.30. I mezzi, parcheggiati la domenica su un binario della linea Putignano-Turi, all’altezza della piccola stazione di San Pietro Piturno, sarebbero stati utilizzati il martedì dagli operai (di fuori regione) della ditta specializzata che sta intervenendo sulla linea e che nel weekend e il lunedì non lavora. La banda aveva puntato uno scavatore e un altro mezzo pesante, tutti dotati di un sistema di allarme satellitare. Saliti a bordo dei mezzi, i malviventi avrebbero tentato, invano, di disinstallare il sistema di allarme. Che, nel frattempo, aveva inviato la segnalazione del tentato furto alla centrale operativa collegata direttamente con la Polizia di Stato. Che ha fatto immediatamente sollevare un elicottero per rintracciare i mezzi e tentare di arrestare i malviventi. Spaventati dall’arrivo dell’elicottero, però, i ladri hanno preferito rinunciare al colpo, dandosi alla fuga a bordo dell’auto con la quale si erano recati a San Pietro Piturno. Gli agenti sull’elicottero, verificato che la banda aveva desistito, hanno continuato a perlustrare tutta la zona e le probabili vie di fuga nel tentativo di rintracciare ugualmente i malviventi. Il tentativo, però, non ha portato i frutti sperati. Ma il loro intervento è comunque riuscito pienamente a stroncare sul nascere l’iniziativa dei ladri.

© Riproduzione riservata 18 Maggio 2013