aggiornato il 12/11/2010 alle 10:05 da

La Fanfara suona la sveglia

fanfaraTURI – Turi svegliata dalla fanfara dei bersaglieri. E’ accaduto giovedì mattina grazie all’impegno dell’Associazione Nazionale Bersaglieri “Alessandro Pedrizzi” di Turi che ha voluto festeggiare in questo modo il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. La cerimonia, a cui ha preso parte anche il colonnello Domenico d’Isa, assieme a diversi ufficiali e sottufficiali del 7° Reggimento Bersaglieri di Bari ha avuto inizio in Municipio dove i militari hanno ricevuto il saluto e il benvenuto da parte del sindaco Gigantelli. La fanfara si è poi esibita in via XX Settembre e presso il cortile della scuola primaria “Pietro De Donato Giannini” dove, ad accogliere i militari c’era un vero e proprio esercito di bambini. Le celebrazioni sono poi proseguite con la solenne cerimonia celebrata da don Giovanni Amodio presso la Grotta di Sant’Oronzo, alla presenza degli alunni della scuola elementare, in memoria di tutti i bersaglieri deceduti e del bersagliere Leonardo Lerede, in servizio di leva in provincia di Salerno, che morì nel 1964 dopo essere precipitato in un burrone con il suo carro armato. La fanfara e tutte le autorità presenti hanno poi reso omaggio alla lapide del bersagliere Alessandro Pedrizzi, a cui l’associazione turese del presidente Alberto Lenato è stata intitolata.

© Riproduzione riservata 12 Novembre 2010