aggiornato il 14/01/2011 alle 9:22 da

Lerede e Pagliaruli premiati a Praga

TURI – premiati-a-pragaGrandi successi professionali per i due musicisti turesi Raffaele Pagliaruli e Livio Lerede. I due giovani con la passione per la musica, tanto da investire nella propria formazione musicale e farla diventare un lavoro, hanno preso parte alla tournèe musicale dell’Orchestra di Fiati  “I Filarmonici” di Montescaglioso (MT) diretta dal maestro Rocco Eletto, sotto la direzione organizzativa dell’associazione artistico-culturale “Quelli che…la Musica”, unico ente di alta formazione musicale presente in Basilicata. La tournèe ha portato i musicisti de “I Filarmonici” a toccare diverse tappe come Montescaglioso (MT), Ginosa (TA), Guglionesi (CB), Bollate (MI) per poi giungere, lo scorso fine settimana, nella Repubblica Ceca e prendere parte al Concorso Internazionale per Orchestre di fiati di Praga 2011. Proprio qui a Praga, “I Filarmonici” e, quindi, anche i due giovani turesi, hanno conquistato l’ambito “Primo Premio Gold” distinguendosi per la magistrale performance e l’altissima qualità musicale. L’orchestra di Montescaglioso della quale fanno parte i migliori musicisti delle orchestre di fiati italiane, non ha deluso le aspettative e ha incantato tutti con le proprie esecuzioni. Quella de “I Filarmonici” è stata l’unica orchestra  a rappresentare l’Italia a Praga e i musicisti hanno subito mostrato tutta la loro bravura e preparazione tanto che la giuria composta da compositori e direttori di calibro mondiale, oltre ad assegnare il Primo Premio, ha anche consegnato loro la Menzione d’Onore per essere stata la miglior orchestra di fiati del concorso arrivando primi dinanzi a formazioni musicali provenienti dalla Germania, Olanda, Polonia, Russia, Repubblica Ceca, Slovenia, Estonia, Inghilterra. Grande orgoglio, dunque, per il duo Pagliaruli – Lerede, coppia artistica ormai inseparabile, che ha avuto il merito di rappresentare l’Italia e la “nostra” Turi all’estero mostrando come la tenacia nel perseguire le proprie passioni, alla fine, porta grandi risultati.

© Riproduzione riservata 14 Gennaio 2011