aggiornato il 15/05/2012 alle 8:10 da

Mostra internazionale dell’artigianato Art-Firenze

TURI – La Provincia di Bari ha tra i suoi obiettivi programmatici la valorizzazione dell’artigianato artistico tradizionale, ossia, la sua promozione sui mercati, la sua integrazione nel sistema produttivo locale e il rilancio di settori in difficoltà ad alto valore aggiunto .

Le imprese artigiane, mostrano di possedere un elevato livello tecnico e di adeguamento  alle moderne tecnologie e, pertanto, il rapporto tra tradizione e innovazione è la sfida ancora  aperta per  il mondo dell’artigianato.

L’artigianato può ricominciare ad essere il laboratorio in cui si sperimentano, dall’interno del sistema manifatturiero, nuovi prodotti, nuove forme, nuovi materiali con la prospettiva di costruire veramente le condizioni per uno sviluppo auto-propulsivo del sistema produttivo della Terra di Bari. Dal 21 al 29 Aprile  2012 nei suggestivi spazi espositivi della Fortezza da Basso a Firenze si è svolto il tradizionale  appuntamento con la  Mostra Mercato Internazionale dell’Artigianato, giunta alla 76^ edizione organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con Artex (Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana) .

La Provincia ha già partecipato  alle due precedenti edizioni della suddetta Mostra, con gli artigiani-artisti locali più rappresentativi, con le loro opere migliori, nello specifico  artigiani terracotta e fischietti, ferro battuto, intarsio, arte orafa, cartapesta, lavorazione della pietra e multimateriali, soddisfacendo appieno le aspettative del progetto; lusinghieri i  riscontri ottenuti, sia in termini di coinvolgimento degli artigiani-artisti che del numero di contatti attivati con operatori  economici nazionali ed internazionali.

Nove giorni interi per valorizzare e commercializzare le culture innovative e le produzioni tradizionali a cui si legano i diversi comparti artigiani nell’ottica di un proficuo incontro e scambio fra il made in Italy (con la sua innata creatività e originalità) e la multiculturalità. A Firenze, capitale per antonomasia, dell’arte e della raffinata e secolare esperienza del ‘fatto a mano’.

Una storia, quella della mostra fiorentina, che è quella dell’italian lifestyle dal 1931, l’unica fiera di settore che possa fregiarsi di una così lunga tradizione. Un appuntamento annuale ormai consolidato fra gli artigiani per presentarsi al mercato, confrontarsi, promuovere e vendere i propri prodotti ed attivare nuovi rapporti commerciali con privati, dettaglianti, grossisti e distributori.

La suddetta Mostra, negli ultimi anni, è riuscita a connotarsi sul mercato come unico punto di riferimento per l’artigianato artistico e tradizionale distinguendosi per l’alta qualità del prodotto offerto, detenendo il primato come vetrina d’eccellenza dell’artigianato artistico di qualità.

A fianco della kermesse commerciale, in calendario numerosi eventi ed iniziative, lavorazioni in diretta, mostre collaterali, convegni, workshop, organizzati con le istituzioni e le principali associazioni di categoria, con la partecipazione di opinion leader e personalità di spicco del comparto artigiano con il fine di rafforzare il ruolo di ART quale osservatorio annuale permanente di riferimento per il mondo dell’artigianato e test di mercato unico per il prodotto esposto.

Uno  storico salone internazionale dell’artigianato, che da sempre premia la creatività, l’estro e l’abilità manuale di tanti maestri artigiani, suscitando intorno, sempre e comunque, nuove emozioni e desiderio di bellezza.

Le imprese artigiane baresi, grazie al sostegno dell’Assessorato alle Attività Produttive della Provincia di Bari, hanno la possibilità di promuovere il made in Terra di Bari, di incontrare un ampio pubblico di appassionati e di professionisti (interior designer, arredatori, architetti, titolari di negozi e gallerie specializzate), potenziali acquirenti che giungono nella capitale dell’arte per visionare l’abilità degli artigiani di tutta la penisola.

«La Terra di Bari non è solo un itinerario straordinario di luoghi da visitare e da vivere, è anche un insieme di laboratori artigianali di grandissima qualità e creatività. Desideriamo far scoprire ai visitatori di questa Mostra Mercato questi nostri tesori, frutto di un lavoro appassionato, tenace, esperto, creativo, capace di suscitare emozioni – commenta il Prof. Francesco Schittulli, Presidente della Provincia di Bari -. Vorremmo anche che attraverso questa nostra presenza sia possibile, per i nostri artigiani, suscitare curiosità ed interesse, allacciare legami con nuovi mercati, creare sinergia. Auguriamo a tutti i visitatori il nostro benvenuto nel padiglione della Provincia di Bari, e l’invito a visitare la nostra meravigliosa terra».

Dello stesso avviso l’Assessore alle Attività Produttive, Prof. Onofrio Resta: “E’ un’opportunità imperdibile per le nostre aziende artigiane per acquisire maggiore visibilità sul mercato nazionale ed internazionale, favorire l’incontro fra produttori e consumatori e cogliere, dunque, opportunità di scambio e confronto”.

In uno spazio espositivo di 80 mq., disposto “a isola” cioè percorribile lungo tutto il perimetro, hanno trovato dignitosa collocazione una selezione di opere di 18 artigiani/artisti, con vetrine espositive chiuse ed illuminate per tutti gli oggetti di piccole dimensioni, parallelepipedi di varie altezze a basamento delle singole opere di grandi dimensioni, pannelli di separazione delle aree, 2 desk attrezzati con tavolo, sedie e appendiabiti, spazio ripostiglio, adeguata illuminazione con fari.

Le adesioni sono state 18, segue elenco:

1Margherita Albanese – MOSAICO ARTISTICO

2 – LAPIETRADILUCA di Luca M. Lacetera – LAVORAZIONE PIETRA

3 – FISORO di Vincenzo Delliturri – ARTE ORAFA

4 – Benedetto Martinelli – Corato – CERAMICA

5 – Tonia Resina – Noicattaro – PIZZI E MERLETTI

6 – Dragone Gianvito – Alberobello – CUOIO

7 – Vincenzo Mancini – Molfetta – LEGNO

8 – Marina Corazziari – Bari – STUDIO D’ARTE-GIOIELLERIA D’ARTE

9 – QUATELA GIOIELLI di Mintrone Domenico e C. S.A.S. – Corato – ARTE ORAFA

10 – Anna Iacovino –

11 – Dibello Antonella – Putignano – MANUFATTI IN CARTAPESTA

12 – Campanella Peppino – Polignano a Mare – LAMPADE IN VETRO

13 – Giotta Gianmarco – Monopoli – POUCHADE-TENDAGGI

14 – Colonna Michele – Altamura – TERRACOTTA CERAMICA

15 – Lorusso Paolo – Altamura – TERRACOTTA

16 – Stefano Rossi – Turi – SCULTURE IN MARMO E PIETRA

17 – RB Progetti snc – Monopoli – ESPOSITORI PROFESSIONALI

18 – Tesoro Vincenzo – Andria – SPECIALITA’ AGROALIMENTARI
ART12_0003ART12_0075

© Riproduzione riservata 15 Maggio 2012