aggiornato il 17/10/2014 alle 14:29 da

SS172, un altro passo avanti. Ora serve il sì del Cipe

ss172-turiTURI – “Questa mattina, la VIII Commissione permanente della Camera (Ambiente e Lavori Pubblici), ha approvato un emendamento che, nell’ambito delle risorse del Fondo istituito dal d.l. ‘Sblocca Italia’, prevede il finanziamento di circa 10 milioni di euro, che si aggiungono ai 20 milioni già disponibili, destinati all’adeguamento e messa in sicurezza della SS 172 dei Trulli, nel tratto compreso tra Casamassima e Turi”. Lo dichiara in una nota l’on. Antonio Distaso, primo firmatario dell’emendamento. Il parere favorevole è arrivato dal Governo e dal Relatore. “Si chiude finalmente una vicenda annosa e complessa – commenta l’on. Distaso – che permette ai territori della provincia di Bari di avere una risposta in termini di sicurezza e di sviluppo socio-economico. Per questo, oltre ai colleghi deputati Latronico, Abrignani e Castiello, devo ringraziare in particolare modo il consigliere regionale Michele Boccardi e l’assessore regionale Donato Pentassuglia per il proficuo lavoro svolto in piena sinergia in tutti questi”.
“Con l’atto odierno – aggiunge il consigliere regionale Michele Boccardi – si è arrivati ad un momento storico  importante per la Provincia di Bari, ma anche per la Regione. A vincere questa volta è stata la buona politica che, seppur svolta da persone di diverso orientamento partitico, ha lavorato solo nell’interesse del territorio e della sicurezza dei cittadini. Grazie al supporto dell’assessore regionale Donato Pentassuglia e alla fattiva collaborazione del consigliere Fabiano Amati – aggiunge Bocccardi – siamo riusciti ad elevare la questione della SS 172 Dei Trulli, da una problematica prettamente di carattere regionale, ad una di interesse strategico nazionale. Manca ancora un ultimo step: l’approvazione del progetto preliminare da parte del CIPE. Non ci fermiamo adesso poichè è necessario che ciò accada entro il 31 dicembre 2014 . Tra l’altro, ci risulta che il progetto preliminare della strada sia già pronto all’Anas”.

© Riproduzione riservata 17 Ottobre 2014