aggiornato il 20/03/2012 alle 14:42 da

Primarie centrosinistra, domenica alle urne

TURI – 422040_367584383273127_100000647064475_1185624_1428348339_nIl 25 marzo prossimo i due candidati del centro sinistra che si giocheranno le chance per guidare come candidato sindaco la coalizione al momento composta da Pd, Sel, Rifondazione, Idv e Lista Emiliano, sono Nico Catalano di Sinistra Ecologia e Libertà e Pietro Risplendente del Partito democratico. Mentre quella di Catalano è stata una candidatura annunciata da lungo tempo, la “nomination” di Risplendente è giunta il 14 sera allo scadere del termine di presentazione dei pretendenti alla leadership cittadina del centro sinistra. Lo stesso Risplendente ha parlato di una “scelta di pancia più che di testa”. Entrambi i candidati, nella settimana abbondante che li separa dalla tornata delle primarie, proveranno a convincere gli elettori del centro sinistra del perché votarli. Ma come si stanno organizzando? “Parlerò con la gente – risponde Risplendente -, spiegando le ragioni politiche di questa scelta e presentando le proposte programmatiche che il Pd porterà per la stesura del documento di coalizione, anche se i tempi sono piuttosto limitari”. Nico Catalano, dal canto suo, proseguirà la propria campagna di avvicinamento alle primarie proseguendo con gli incontri settimanali presso la sede del circolo Gramsci e con un comizio che si terrà il 23 marzo in piazza Silvio Orlandi. “La scelta di Sel di puntare sul mio nome – spiega – non è una proposta per andare contro qualcuno, ma è una proposta che nasce dal basso per dare la possibilità ai cittadini di scegliersi il candidato che più li aggrada, praticando per davvero quella democrazia di cui si parla spesso a sproposito”. Ma della coalizione di centro sinistra farà parte anche l’Italia dei Valori. Tuttavia a Turi pare ci sia qualche frizione tra il coordinamento locale e il segretario provinciale Giacinto Forte. “L’Idv – hanno spiegato il segretario cittadino di Sel Gianvito Pedone e lo stesso Risplendente -, per bocca del segretario provinciale Giacinto Forte è disponibile a far entrare un proprio esponente nella lista che andremo a formare di qui a breve. A quanto pare non si tratta di nessuna degli uomini che finora hanno agito su Turi”.

© Riproduzione riservata 20 Marzo 2012