aggiornato il 12/07/2010 alle 16:50 da

Dimissioni Gigantelli: le reazioni

TURI – Il sindaco di Turi Vincenzio Gigantelli ha provato sino alla fine di continuare nel suo mandato, nonostante la burrasca che negli ultimi tempi aveva “colpito” la sua squadra. I correttivi sin qui adoperati si sono rivelati però inutili e ha dovuto gettare la spugna. Infatti è di qualche ora la notizia delle sue dimissioni. Per il vice Franco D’Addabbo “si è trattato di un fulmine a ciel sereno”. Alla luce degli ultimi avvenimenti probabilmente la scelta di Gigantelli non era utopia allo stato puro. “In effetti – prosegue D’Addabbo -,  stando agli ultimi accadimenti, il sindaco avrà avuto i suoi buoni motivi ed avrà ponderato attentamente la sua decisione. Mercoledì, alle ore 16, nel corso del consiglio comunale che sto per convocare, capiremo come stanno esattamente le cose”. Al momento non si sa ancora se si tratta di dimissioni irrevocabili. Dopo un primo giro di pareri negli ambienti politici c’è chi dice che Gigantelli potrebbe chiedere la fiducia in consiglio alla sua maggioranza, compiendo così l’ultimo tentativo di proseguire nel mandato ed evitare le elezioni anticipate. Per il neo assessore – rimasto senza delega – Vito Totaro, “è una decisione improvvisa che giunge però in un momento in cui il sindaco aveva raggiunto il culmine della sopportazione”. Non sappiamo se l’assessore si riferisse all’ultimo violento litigio avvenuto venerdì scorso tra la dottoressa De Florio e Paolo Tundo o alle ultime dichiarazione di quest’ultimo apparse domenica sul sito. Sta di fatto che l’era Gigantelli potrebbe essere giunta al capolinea. Comunque, alcuni esponenti sia di maggioranza che di minoranza vedrebbero con favore il formarsi di un “governo di salute pubblica” per non vanificare i progetti in itinere del Pug e del Pip con l’arrivo del commissario prefettizio. Per il consigliere di minoranza Natale Ventrella “la decisione di Gigantelli, considerata dal punto di vista politico, è comprensibile. Esprimo comunque la mia solidarietà al sindaco e non nascondo la mia preoccupazione per il futuro di Turi”. Anche a Ventrella non dispiacerebbe la formazione di un giunta di coalizione, priva però “di alcuni soggetti destabilizzanti”. Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime ore.

© Riproduzione riservata 12 Luglio 2010