aggiornato il 21/10/2014 alle 15:33 da

Thuriae, dopo la pausa bisogna cambiare registro

thuriae 2014TURI – Osservato il proprio turno di riposo imposto dal calendario a causa del numero dispari di squadre che compongono il girone, i ragazzi dell’Asd Thuriae sono pronti a ripartire nel campionato di serie C1. Questa sera (calcio d’inizio alle ore 21) la formazione di mister Michele De Tomaso sarà ospite delle Giovani Aquile Rutigliano. Un impegno ampiamente alla portata dei turesi (nonostante le assenze dei fratelli Alessandro e Gianluca Malena, di Lacarbonara e L’Ingesso) che hanno bisogno di ossigeno, punti e fiducia per riprendere la giusta marcia in campionato. Dopo il successo dell’esordio contro il Casamassima, infatti, è arrivata una lunga astinenza da vittorie per la squadra del presidente Tony Malena, nonostante sprazzi di gran bel gioco espressi contro tutte le proprie avversarie. Al Thuriae, però, è mancata spesso la continuità delle passate stagioni e, soprattutto, la lucidità nei minuti finali delle gare. In zona cesarini, infatti, anche quest’anno i turesi hanno perso punti importanti che avrebbero reso la classifica decisamente meno amara di quanto appare. Per fortuna, però, almeno nella seconda metà della graduatoria, le squadre sono vicinissime e il Thuriae, a differenza delle cinque formazioni che lo precedono, ha già osservato il proprio turno di riposo. Fondamentale, dunque, sarà ripartire da Rutigliano, squadra in grosse difficoltà e capace di portare a casa, finora, un solo punto nelle prime sei giornate di campionato. Rutigliano, d’altronde, già ampiamente battuto per due volte negli ottavi di finale di Coppa Italia. Servono morale e fiducia. E solo le vittorie possono regalarli.

© Riproduzione riservata 21 Ottobre 2014