aggiornato il 25/06/2012 alle 7:58 da

La Villa Menelao Turi saluta la B2 maschile?

villa-menelao-turi-nel-palazzettoTURI – A conclusione della stagione sportiva 2011-12, ancora una volta caratterizzata da importanti traguardi raggiunti come la semifinale play off per l’accesso in B1 e la promozione in serie D da parte dei ragazzi del nostro settore giovanile, la società Villa Menelao Turi intende ringraziare tutti gli sponsor, i sostenitori,  i dirigenti e collaboratori, lo staff tecnico e gli atleti per il loro impegno e la loro determinazione, la stampa che ha seguito con interesse ed entusiasmo il nostro percorso e tutti coloro che in qualsiasi modo hanno contribuito, per una piccola parte, al raggiungimento dei nostri obiettivi, condividendo stile e passione.
Vogliamo anche condividere le nostre difficoltà in questo momento, con correttezza e serietà come sempre, come una vera e grande famiglia, dopo l’esaltante stagione che ci ha visti, con la prima squadra, reagire con grande orgoglio alle difficoltà iniziali e raggiungere il terzo posto e il conseguente obiettivo play off, il traguardo massimo possibile; ancora una volta siamo riusciti ad entusiasmare e appassionare superando il Martina Franca alla bella ed arrendendoci solo alla terza gara al Giarratana, poi promosso in B1.
La società, in questi giorni, come ogni anno, si è riunita per il momento di verifica e programmazione  e dalle considerazioni fatte e dalle analisi dell’attuale situazione economica emerge chiaramente la necessità in tempi brevissimi di capire se possono esserci nuove e certe risorse economiche per continuare quest’avventura, con rinnovate aspirazioni e mantenendo invariati i nostri programmi.  Il perdurare della crisi economica che tocchiamo con mano ogni giorno, la perdita, durante questi ultimi mesi, di alcuni importanti sponsor, la forte riduzione dei contributi degli altri partner commerciali che hanno nonostante tutto continuato a mantenere gli impegni assunti con la pallavolo turese, la completa assenza di alternative, di aiuti e/o proposte concrete riscontrate sul territorio da parte dell’imprenditoria locale, più volte sollecitata e dalle Amministrazioni, ci spingono a comunicare che allo stato attuale non esistono le condizioni per un ulteriore investimento e importante progetto di B2, in assenza di garanzie economiche certe.
Il Presidente e tutto il Direttivo intendono questa valutazione da interpretarsi non come la chiusura di un ciclo, ma come un adeguamento dei nostri programmi sportivi all´attuale situazione economica e alle reali possibilità della società; pertanto valuteremo l’opportunità di continuare a lavorare come sempre con il massimo impegno possibile adeguando, necessariamente, gli obiettivi e le sfide della prossima stagione alla situazione contingente.

© Riproduzione riservata 25 Giugno 2012